Autore:
Paolo Sardi

LA CARICA DEI 500 Dopo quindici anni di onorato servizio, l’Audi TT taglia un importante traguardo: quello del mezzo milione di unità prodotte. E per celebrare adeguatamente l’evento, a Ingolstadt confezionano una serie speciale a tiratura limitata di soli 500 pezzi, l’Audi TTS competition. Declinata in variante sia coupé sia roadster, questa versione è disponibile solo in due colori di carrozzeria, giallo Imola e grigio Nimbus, con interno Impulse in pelle grigia Steel impreziosita da cuciture a loro volta gialle. Per la roadster la capote può essere invece ordinata in grigio o in nero.

SEGNI PARTICOLARI Colori a parte, l’Audi TTS competition si riconosce anche per l’ala posteriore fissa e per i cerchi a cinque razze Rotor da 19” gommati 225/35 ed esibisce fiera la targhetta “1 of 500” sull’interno delle porte. La dotazione di serie comprende tra le altre cose anche il volante multifunzione, i sensori posteriori di parcheggio, i fari xenon plus e l’assetto con Audi Magnetic Ride Control.

UNO PER TUTTE A spingere tutte le Audi TTS competition è il motore 2.0 TFSI in configurazione da 272 cv e 350 Nm, che può essere abbinato tanto al cambio manuale, quanto al robotizzato a doppia frizione S tronic, che promette spunti più brillanti e consumi inferiori. La coupé S tronic archivia lo 0-100 in 5,3 secondi, mentre la manuale impiega 5,5 secondi, con i consumi che si attesta rispettivamente a 7,7 e 7,9 l/100 km. I tempi cronometrati salgono di due decimi esatti per la roadster, che sorseggia anche 0,2 litri di benzina in più nel solito ciclo misto di omologazione. Comune a tutte è infine la velocità massima, autolimitata a 250 km/h.


TAGS: Tutto sul Salone di Francoforte 2013