Autore:
Luca Cereda

FACCIA DA Q Tempo di facelift per l’Audi Q3 che, a circa quattro anni di distanza dal debutto, si rifà il trucco, mettendo mano – seppur in punta di matita – al frontale-. Sul piccolo crossover di Ingolstatd arriva infatti una griglia single frame ridisegnata, con la bordatura cromata che si allunga fino all’attacco dei fari. I gruppi ottici, a loro volta, sono stati aggiornati con luci diurne a LED e luci di svolta dinamiche. Al tutto si aggiunge un leggero restyling dei paraurti che chiude i discorsi per quel che concerne la cosmesi dell’Audi Q3 2015.

EURO 6 Nella tecnica, invece, le novità continuano. L’Audi Q3 2015 arriva con una gamma motori interamente omologata Euro 6, con le emissioni in ribasso (-17%, secondo i tedeschi) e le potenze in rialzo. Sul fronte benzina troviamo il 1.4 TFSI COD Ultra da 150 cv, anche in versione S Tronic, e il 2.0 TFSI da 180 o 220 cv. Lato Diesel, invece, la scelta è fra il 2.0 TDI Ultra da 150 cv (la versione più pulita), il 2.0 TDI da 150 cv (anche S Tronic) e il 2.0 TDI (anche S Tronic) da 184 cv.

SPICY Un discorso a parte lo merita l’Audi RS Q3 2015, che rimane il modello top. Anch’essa ridisegnata nello sguardo e potenziata sotto il cofano, dove il 2.5 litri TFSI sprigiona 340 cv e 450 Nm di coppia massima, per uno 0-100 da 4,8 secondi. Nuovo pure l’impianto frenante, con dischi freno più leggeri e pinze anteriori a 8 pistoncini.


TAGS: salone di detroit 2015