Autore:
Francesca Mondani

APPUNTAMENTO SOTTO L’OMBRELLONE Al NAIAS di Detroit è stata presentata in anteprima mondiale la seconda generazione di Audi A4 allroad quattro, che sarà commercializzata presso i concessionari europei a partire dall’estate 2016. Il nuovo modello propone diverse migliorie sia a livello di performance e piacere di guida, sia a livello di ausili tecnologici. E sfodera gli artigli con un design tagliente e grintoso, adatto a chi non ha paura di arrivare con la famiglia là dove osano le aquile.

TRUCCO E PARRUCCO La familiare 4x4 ha davvero abbandonato divano e copertina in favore di un look da bella e dannata: la vocazione avventuriera è sottolineata adesso dai passaruota in rilievo, dalle ampie prese d’aria e dagli spigoli accentuati dei gruppi ottici anteriori; a rimarcare l’aggressività di questa station ci pensano poi il mascolino paraurti, il diffusore posteriore e le barre sul tetto. Tutti elementi, questi ultimi, che sono stati ridisegnati nell’ordine di una migliore efficienza aerodinamica.

EVOLUZIONE OFF-ROAD Pur condividendo gli ingombri con la Avant, Audi A4 allroad quattro presenta un assetto rialzato di 23 mm e un’altezza dal suolo maggiore di 34 mm. È possibile scegliere come optional un assetto con regolazione degli ammortizzatori, le cui impostazioni di base vengono gestite tramite Audi Drive Select. Questo sistema è stato tra l’altro dotato di una funzione aggiuntiva, dedicata specificamente alla guida off-road.

MENO CHILI, PIÙ POTENZA Il parco motorizzazioni acquista maggiore slancio in virtù di un’espansione del range di potenze, che va adesso dai 150 ai 272 cv e che si combina con ridotte emissioni, complice anche il corposo snellimento (la bilancia segna 90 kg di peso in meno rispetto alla generazione precedente del modello). Il nuovo Start&Stop è inoltre in grado di arrestare il motore non solo a macchina ferma, ma anche quando la velocità rilevata scende sotto i 7 km/h. Disponibile il nuovo cambio S Tronic a 7 rapporti e il tiptronic a 8 rapporti (configurabile sul 3.0 TDI da 272 cv).

TECNOLOGIA E DOTAZIONE DI SERIE Tra le dotazioni tecnologiche più interessanti figurano, oltre ai sistemi di sicurezza d’avanguardia (assistente al parcheggio, assistente al traffico trasversale posteriore, avviso di uscita dalla corsia di marcia, assistente agli ostacoli, assistente alla svolta e sistemi Audi pre-sense), il virtual cockpit opzionale con comando MMI e il sistema di ricarica a induzione per la batteria degli smartphone. Audi A4 allroad quattro sarà resa disponibile in Italia a partire dall’estate 2016 con una dotazione di serie ampliata rispetto al passato, comprendente i proiettori Xeno, Audi drive select e display a colori MMI da 7”.


TAGS: audi detroit 2016 naias 2016 salone di detroit 2016 a4 allroad quattro