Autore:
Luca cereda

DAMMI LE 5 Due porte in più, un abitacolo più arioso e un motore benzina che per la A1 è una novità. Dall’inizio del 2012 sarà in vendita nelle concessionarie Audi la nuova A1 Sportback, variante a cinque porte della piccola di Ingolstadt. Porte a parte, le differenze con la sorella sono minime, ma la nuova arrivata avrà il merito di tenere a battesimo il motore 1.4 TFSI da 140 cavalli con tecnologia “Cylinder on demand”. Che per la gamma A1 è una new entry assoluta, anche se arriverà solo qualche mese dopo il lancio commerciale della Sportback.

ESOTICA Data per scontata la praticità delle cinque porte, rispetto alla tre porte la Sportback ha da offrire soltanto qualche millimetro di abitabilità in più e l’esclusività della nuova tinta metallizzata arancio Samoa. Le misure della cinque porte crescono solo di un’unghia in altezza (142 cm) e larghezza (175 cm), mentre le capacità di carico vanno da un minimo di 270 litri (solo bagagliaio) ad un massimo di 290 litri (a sedili abbattuti). I posti sono quattro di serie, ma possono salire a cinque su richiesta. Allestimenti e dotazioni ricalcano quelli della tre porte. I prezzi dovrebbero essere resi noti prima del Motor Show di Bologna.

DUE RITARDATARI La gamma motori dell’Audi A1 Sportback è composta in tutto di sette unità: quattro benzina e tre diesel. I TFSI sono il 1.2 da 86 cv e i 1.4 da 122, 140 e 185 cv; sul fronte a gasolio rispondono all’appello il 1.6 da 90 e 105 cv, gli stessi attualmente disponibili per la tre porte, più il 2.0 turbodiesel da 140 cv che tuttavia, come il 1.4 TFSI da 140, verrà introdotto successivamente nel corso del 2012.

CYLINDRI A RICHIESTA Il 1.4 TFSI, nella fattispecie, oltre a costituire una novità servirà ad introdurre nella gamma una particolare tecnologia, chiamata Cylinder on demand, capace, chiudendone le valvole, di disattivare temporaneamente due dei quattro cilindri del motore a regimi medio bassi. A trarne beneficio sono soprattutto i consumi, che così si assestano a una media – dichiarata da Audi – di 4,7 litri/100 km. Per far riprendere pieno vigore al motore e “riattivare” i due cilindri chiusi basta semplicemente accelerare con decisione.     


TAGS: audi a1 sportback Tutto sul Motor Show 2011 Salone di Tokyo 2011