Autore:
Paolo Sardi

UN DIVERSIVO "La Rapide sarà la più elegante quattro porte sportiva al mondo". La frase, con il suo tono perentorio, in sé ci sta tutta: i gusti sono un fatto soggettivo e a pronunciarla è Ulrich Bez, Chief Executive di Aston Martin, uno che si può definire tranquillamente un po' di parte. Quello che fa specie, però, è che le parole siano pronunciate proprio adesso, alla vigilia della presentazione di quella che sarà la rivale per eccellenza della Rapide, la Porsche Panamera, che avverrà a giorni al Salone di Shanghai. L'impressione è che a Gaydon, in questo momento, stiano facendo di tutto per richiamare l'attenzione anche sulla loro ammiraglia, di cui, guarda caso, arriva anche una nuova fotina.

FAMILY FEELING Per ora, a prescindere dalle parole di Bez, il confronto si può fare solo a distanza. La Rapide sfilerà per la prima volta a settembre, al Salone di Francoforte, per arrivare poi sulle strade all'inizio del 2010. Quel che è certo è che, stando alle immagini diffuse sinora, questa Aston Martin è seconda a poche in fatto di charme. Il family feeling con i modelli sportivi più celebrati è evidente. Il filo conduttore dal punto di vista stilistico è rappresentato non solo dalla tipica bocca un po' da pesce gatto ma anche dal posteriore scultoreo, da cui prendono le mosse i parafanghi spallatissimi.

FAB FOUR Il capolavoro dei designer sta nell'aver saputo conservare proporzioni sportive e aggraziate nonostante lo stretching dei lamierati. Una volta aperte le porte posteriori ad ala di cigno (definizione data dalla stessa Casa), i due sedili promettono di accogliere non solo bambini o fantini ma ancheadulti regular size. Nessun compromesso, dunque, né sul fronte del design né su quello della praticità.

A TUTTA FORZA Lo stesso vale anche per le prestazioni, che si annunciano all'altezza del blasone Aston Martin. Sotto il cofano scalpitano i circa 480 cv del V12 da sei litri abbinato al cambio Touchtronic. In materia di coppia si parla invece di 600 Nm, utili a garantire la giusta spinta senza che sia necessario tirare il collo a ogni marcia e turbare la quiete dei passeggeri. Il motore sarà assemblato a mano, come vuole la tradizione, a Colonia, mentre la Rapide sarà confezionata poi in Austria, a Graz, ad opera della Magna Steyr, sotto il severo controllo della Casa madre.

GUARDALA IN FORMATO GIGANTE




TAGS: aston martin rapide