Autore:
Francesca Mondani

SPAZIO ALLE NUOVE GENERAZIONI Domani sarà il turno delle presentazioni ufficiali al Salone di Ginevra anche per la nuova Aston Martin DB11. Varrebbe la pena montare gli pneumatici da neve e andare a vederla di persona, ma se non potete assentarvi dal computer per un paio di giorni potete comunque godervi l’anteprima del Model Year 2016 nelle immagini che vi proponiamo in questo articolo. Vediamo nel dettaglio le novità dell’auto destinata a sostituire la DB9, che esce di scena dopo 12 anni di onorato servizio.

JAMES BOND QUANTO BASTA Il linguaggio è quello classico Aston Martin, rifinito però da linee più slanciate che in passato, nette e armoniose: un’evoluzione stilistica che la DB11 condivide con un altro protagonista del nuovo capitolo della storia del marchio britannico, il crossover DBX, dal quale eredita il tetto inclinato con effetto “floating”. Sulla DB11 lo snellimento delle masse si avverte anche nel baricentro, che àncora visibilmente al terreno l’auto; il suo muso si allunga elegantemente in avanti ed è venato da profonde scanalature. Non mancano le ispirazioni di memoria jamesbondiana, in particolare il design dei cerchioni molto simili a quelli della DB10 guidata da Daniel Craig in 007 SPECTRE. Firma di stile: le prese d’aria integrate nei passaruota.

NUOVO LINGUAGGIO Le linee del posteriore si sviluppano in senso prevalentemente orizzontale, con i fari a forma di C che circondano lo spoiler integrato nel portellone e fanno da anello di congiunzione fra diffusore e lunotto. Quest’ultimo, grazie a un’ampiezza nettamente inferiore rispetto a quella della coda, sembra uscirne a mo' di nastro.

PARTENZA CON IL BOTTO Unica configurazione motoristica disponibile al momento del lancio sarà il V12 biturbo da 5.2 litri, trascinato da una mandria di ben 600 cavalli. Per la DB11 verrà rilasciato solo successivamente un secondo motore, il “sobrio” V8 biturbo con capacità di 4 litri di derivazione Mercedes AMG. Quanto a trasmissione, all’ormai consolidato cambio automatico a 6 marce si affiancherà anche l’opzione manuale a 6 marce.


TAGS: aston martin salone di ginevra salone di ginevra 2016 aston martin db11 gims 2016 db11