Autore:
Luca cereda

BICILINDRICA E con questa il TwinAir ha fatto tripletta. Dopo Fiat Cinquecento e Lancia Ypsilon, lo 0.9 bibilindrico torinese ha conquistato anche l’altra piccola del Gruppo, l’Alfa Romeo MiTo. La MiTo TwinAir Turbo verrà presentata in anteprima al Motor Show di Bologna con un vestito ritoccato per l’occasione. Subito dopo le presentazioni di rito scatterà l’ora dello sbarco nelle concessionarie. Ancora da fissare la data del “porte aperte”.

COPPIA ON DEMAND Le caratteristiche del piccolo cuore turbo di casa Fiat sono ormai arcinote: potenza massima di 85 cavalli e coppia di 145 Nm a 2000 giri, con emissioni di CO2 che sulla MiTo si fermano a quota 98 g/km grazie anche all’aiuto del dispositivo Start&Stop. L’Alfa Romeo MiTo TwinAir si può guidare in due modalità, una più parca (Natural) l’altra più sportiva (Dynamic): la differenza la fa una centralina capace di abbassare la coppia massima del motore di 35 Nm se si sceglie la modalità Natural, selezionabile semplicemente premendo un tasto.

LOOK DA GALA Le novità non sono tutte sotto il cofano, però. Per questa nuova versione della MiTo l'Alfa ha anche preparato un inedito allestimento che vedremo in anteprima allo stand del Motor Show. Segni particolari: una verniciatura metallizzata Nero Ametista e interni con rivestimenti bicolore, caratterizzati da una plancia nera e pannelli-porte color crema, e il tessuto che riveste l’imbottitura dei sedili, crema sul poggia schiena e nero liquirizia sulla seduta. Completano il look cerchi in lega leggera di nuovo disegno.