Autore:
Alessandro Codognesi

GLI ANNI Un po’ come la canzone "Gli anni" degli 883, anche l’Alfa Romeo Giulietta Sprint, che oggi ha fatto la sua comparsa al Salone di Parigi, rievoca tempi d'oro. Quelli in cui la Giulietta Sprint era un’icona prima che un’auto, quasi uno status symbol. Un'icona che quest’anno compie 60 anni tondi tondi e, come regalo, riceve un omaggio dalla Giulietta contemporanea, che nella nuova versione Sprint si arricchisce di vezzi estetici, motori moderni e tecnologie di ultima generazione. Ecco com'è in dettaglio.

LOOK RICERCATO Da fuori, l’Alfa Romeo Giulietta Sprint si riconosce per il badge esterno dedicato e per alcuni elementi come il paraurti posteriore sportivo, i terminali di scarico maggiorati e i cerchi in lega Sprint 17” a 5 fori (a richiesta quelli misura 18”). Non mancano poi i cristalli posteriori oscurati e le finiture lucide su calandra, maniglie, calotte degli specchi retrovisori e cornici dei fendinebbia. All’interno, invece, spiccano sedili Sprint rivestiti in tessuto e Alcantara con cuciture rosse e logo sui poggiatesta. Sempre di serie, il volante con rivestimento in pelle e i tappetini specifici.

150 CV Da segnalare che sull’Alfa Romeo Giulietta Sprint debutta il nuovo motore 1.4 MultiAir TurboBenzina da 150 cavalli che permette di raggiungere i 210 km/h e bruciare lo 0-100 in soli 8,2 secondi. Oltre a questo, saranno disponibili anche il 1.4 MultiAir TurboBenzina da 170 cv con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT e i turbodiesel 1.6 JTDM 105 cv, 2.0 JTDM 150 cv e 2.0 JTDM 175 cv, anche quest'ultimo con Alfa TCT. Dulcis in fundo, per i più risparmiosi c’è anche il 1.4 Turbo GPL da 120 cv.

SEMPRE CONNESSI Dal punto di vista dell'Infotainment, invece, la nuova Sprint monta il dispositivo multimediale Uconnect con touch-screen da 5” o 6,5" integrato alla plancia. Entrambe le versioni prevedono l'interfaccia Bluetooth, connettore Aux-in, porta USB e comandi vocali. In più, il dispositivo da 6,5” è dotato anche di navigatore satellitare. 


TAGS: salone di parigi 2014 alfa romeo giulietta sprint