Autore:
La redazione

LE PROTAGONISTE Rachele e Mara, una pallavolista e una tennista. Poi c’è l’altra, un’affascinante rossa da 510 cavalli. Avete le idee poco chiare? Vi dò una mano a schiarirle.

COMPIONESSE CON LE PALLE Nella nazionale italiana di pallavolo femminile dal 1997 al 2003, Rachele Sangiuliano ha vinto 2 volte, tra le altre cose, la Coppa Italia di Serie A2. Poi c’è Mara Santangelo la tennista. Anche per lei un curriculum con i fiocchi. Basti dire che è stata la prima italiana in assoluto a vincere un torneo del Grande Slam nel doppio. Oggi è rappresentante degli atleti per il Consiglio Nazionale del CONI. E la rossa? Lei è l'Alfa Romeo Quadifoglio e ho detto tutto.

PER IL SOCIALE Che cosa accumuna le due atlete? Oltre all’altezza che supera il metro e 80 (beate loro n.d.r), entrambe sono testimonial del programma Bosch “Allenarsi per il futuro” che promuove una serie di iniziative mirate a orientare i giovani al loro futuro professionale.

CHE NOMI! Vi state chiedendo cosa ci facciano in pista sul bombardone italiano? Una lezione di Masterdriver, il nostro format che ha già visto personaggi come Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco, la Iena Nadia Toffa e lo chef La Mantia cimentarsi nella guida tra i cordoli.

INIZIA LA LEZIONE Dopo un briefing tecnico sugli esercizi, Rachele e Mara iniziano sul piede di guerra la prima sfida: la Schiacciata, ovvero partire da farmi, arrivare a 100 km/h per poi affidarsi ai freni per tornare a 0. Vince chi completa l’esercizio nel più breve tempo possibile.

OCCHIO AL CONO! Seconda prova: il Servizio. Dopo uno slalom, giù con il piede destro sul gas per arrivare veloci e compiere un’inversione a U per poi parcheggiare in retro. Ma occhio ai birilli atlete! Ogni cono toccato sono secondi di penalità.

IL VERDETTO DEL CRONO La vera sfida, però, è sul giro secco. Avranno fatto tesoro degli esercizi? Scopritelo nel video qui sotto. 


TAGS: alfa romeo bosch masterdriver giulia quadrifoglio