Autore:
Marco Rocca

TU SI ‘NA COSA GRANDE PE ME Questa è la storia di una normalissima BMW Z4 sDrive23i e del suo trapianto di cuore, pardon di motore. Il dottore tedesco AC Schnizer (di grande fama in Europa per i suoi studi sul tuning a cuore aperto) si è occupato dell'intervento. Il luminare ha trovato una donatrice davvero speciale per la piccola spyder, il cuore di BMW M550d ovvero un diesel 6 cilindri in linea 3 litri che sfrutta non 1, non 2 ma 3 turbocompressori. Scherzi a parte, la storia della ACZ4 5.0d è iniziata così dal trapianto di motore. I tecnici tedeschi, però, non si sono accontentati e hanno pensato di portare la potenza del Diesel dagli originari 381 cavalli agli odierni 430 cavalli con una coppia mostruosa di 820 Nm.

PESO PIUMA E’ vero, c’è chi arriva anche a 1.000 Nm e più ma in questo caso bisogna tenere presente una cosa molto importante se non fondamentale, il peso. La BMW Z4 in questione è stata alleggerita di 131 kg rispetto all’originale. Per esempio, il tetto ripiegabile e il bauletto posteriore, normalmente realizzati in lamiera, sono stati sostituiti da altrettanti componenti in plastica, risultato -90 kg sulla bilancia. Poi sono stati sostituite le ruote di serie con cerchi in lega più leggeri (-25 kg) e infine è stato aggiornato anche lo scarico (-19 kg). Il totale fanno -134 kg (come lasciare a casa un passeggero bello robusto). Secondo il tuner tedesco la nuova Z4 ACZ4 5.0d brucia lo 0-100 in 4″5 per allungare fino a 300 km/h

LA DIFFERENZA DEL DIFFERENZIALE Oltre alle modifiche sul motore, i tecnici sono andati a lavorare anche sui differenziali e sui semiassi presi in prestito pari pari da una BMW M3 E92. Anche il cambio non è rimasto quello di serie, sostituito da un automatico a 8 marce. Il prezzo? 114.000 ma mettete il cuore in pace perché la ACZ4 5.0d è una one-off commissionata da un cliente.


TAGS: ac schnitzer acz4 5.0d