Autore:
Massimo Grassi

NON CHIAMATELA TERZO INCOMODO Dopo Audi R18 e Porsche 919 Hybrid, ecco arrivare anche la Toyota TS050, la vettura con la quale la Casa delle 3 Ellissi si presenterà ai blocchi di partenza della prossima stagione del WEC (World Endurance Championship), il cui appuntamento più importante è rappresentato dalla 24 Ore di Le Mans. Una 24 Ore e un campionato che lo scorso anno non hanno visto brillare la Casa giapponese, chiamata ora a colmare il gap con le 2 tedesche, apparse inavvicinabili nel corso del 2015 e determinate a non lasciare nemmeno le briciole agli avversari.

DOWNSIZING IBRIDO Completamente ripensata e riprogettata, la nuova Toyota TS050 monta un gruppo propulsore tutto nuovo composto da un biturbo V6 a iniezione diretta benzina di 2,4 litri, ben più leggero rispetto al vecchio V8 di 3,7 litri, ma con una potenza da urlo: 500 cv. A loro se ne aggiungono altrettanti, provenienti dai 2 motori elettrici (uno anteriore e uno posteriore, alimentati da batterie agli ioni di litio). Il totale arriva così alla fatidica soglia dei 1.000 cv.

NUOVO VESTITO Grazie alle sostanziali modifiche sottopelle, la Toyota TS050 ha potuto subire importanti modifiche anche a livello di forme e meccanica rispetto TS040: nuova aerodinamica, nuovo schema delle sospensioni, la trasmissione, il sistema di raffreddamento e molto altro ancora. Ora la parola spetta alla pista, con il primo “via” fissato per il prossimo 17 aprile con la 6 Ore di Silverstone.

 


TAGS: toyota endurance sport hybrid ibrida le mans 24 ore di le mans WEC world endurance championship Toyota TS050