Autore:
Luca Cereda

MEZZA ETA’ Nel mezzo del cammin della sua vita anche la Mercedes Classe C 2011 ha incontrato un restyling che, a quattro anni dal lancio, è praticamente di rito. Ingegneri e designer hanno messo mano un po’ dappertutto: dalla carrozzeria ai motori, passando per gli interni. Ma in generale, non ci sono aggiornamenti che facciano la differenza, semmai qualche lieve miglioramento. Nella nuova release, la media della Stella a tre punte debutterà a gennaio con consegne a partire da marzo.

IN&OUT Più dentro che fuori le novità. Le più evidenti: un paraurti ritoccato agli estremi con la barretta dei LED nelle prese d’aria laterali e fari dal profilo più grintoso, all’interno dei quali la disposizione delle luci segue lo schema classico. Nuovo è anche il cofano motore della versione 2011, ora realizzato in alluminio e sensibilmente più leggero del precedente. Sul posteriore si percepisce appena un intervento in punta di matita sulle luci e un profilo più ribassato del paraurti.    

PENSILINA EXTRALARGE Diverso il discorso per gli interni, dove la cabina di pilotaggio si è evoluta in maniera decisamente più percepibile. Innanzitutto si è allungata la palpebra del cockpit, estesa fino a sormontare anche il display centrale; e poi è spuntato un inedito listello orizzontale che tagliando la linea mediana della plancia (rinfrescata nella zigrinatura) abbraccia le due bocchette d’aerazione centrale, ora impreziosite da apposite modanature. Se non si bada alle minuzie, tipo i tasti della strumentazione tirati a lucido, l’ultimo ingresso degno di nota è quello di un volante a tre razze più sportivo per l’allestimento Avantgarde.

MOTORI Avvisati che da luglio in avanti le versioni automatiche (ad eccezione della C 300 CDI 4MATIC) godranno di una versione avanzata del 7G-Tronic, sottopelle le news più importanti riguardano l’introduzione dello start&stop di serie su tutte le versioni e l’ingresso in gamma del V6 benzina 3.5L da 306 cavalli: secondo la Casa, garantirà consumi ridotti (nell’ordine del 30%) nonostante i 34 cavalli in più dell’omologo che va a sostituire. Sul fronte diesel, il 2.2 CDI è stato revisionato per abbassare le emissioni a 117 g/km di CO2 (-10) accontentandosi di 4,8 litri di gasolio ogni 100 km.

3D A BORDO Contro la sonnolenza e il sovraffaticamento del guidatore, arrivano sulla Mercedes Classe C i dispositivi Attention Assist e Distronic Plus, oltre al regolatore di velocità attivo. Presa USB centrale e navigatore satellitare 3D sono infine due tra i principali gadget che vanno ad arricchire il comparto cosiddetto dell’infotainment. Quanto costa la Calsse C 2011? In attesa del listino, si parla di un prezzo d’attacco vicino a quota 33.000 euro.   


TAGS: mercedes classe c 2011