Digg Facebook Twitter Feedburner

Prova Alfa Romeo MiTo

Data: 22 Giugno 2008 16:04:50
Autore: Paolo Sardi

La Casa del Biscione entra decisa nel segmento delle piccole con quella che si annuncia una tra le proposte più sportive della categoria. Dotata di un design ispirato alla 8C Competizione, ha motori con potenze dai 78 ai 155 cv e prezzi che partono da 15.350 euro.


Prova: Alfa Romeo MiTo

MEGLIO DAVANTI Il posto di guida è sulla stessa lunghezza d'onda della carrozzeria, con un'impostazione piuttosto sportiva. Ci si siede su unsedile ben conformato e ampiamente regolabile, capace di fare felici i nostalgici del seggiolone e chi preferisce soluzioni più rasoterra, in stile sdraio da spiaggia. Il volante non è sistemato troppo in verticale ma si lascia impugnare bene, ben sagomato anche a livello della corona. Con tutti i comandi sistemati al posto giusto e ben raggiungibili, il pilota può lamentarsi soltanto per la visibilità posteriore, limitata dal taglio delle lamiere e dalle piccole dimensioni del lunotto. Queste scelte impongono qualche sacrificio anche a chi è destinato al divano posteriore. I centimetri per le ginocchia non abbondano e la forma spiovente del padiglione può provocare incontri troppo ravvicinati tra la testa dei passeggeri posteriori più alti e il cielo dell'abitacolo.

AGILE E... Anche se la visibilità non è il massimo, muoversi negli spazi stretti non è comunque un problema. La carrozzeria ha dimensioni compatte e lo sterzo garantisce un diametro di sterzata molto contenuto, che permette di cavarsela bene anche se c'è da fare inversione in un fazzoletto di asfalto. Oltre a far girare molto le ruote, il volante assicura un gran feeling al pilota, che, con movimenti misurati delle mani, ottiene risposte rapide, precise e puntuali.

...FELINA La MiTo è svelta come un gatto a entrare in curva, senza le inerzie tipiche di altre piccole a trazione anteriore, e percorre poi le traiettorie con un assetto neutro e praticamente piatto. Il lavoro svolto dagli ammortizzatori per contrastare l'eccessivo coricamento sulle ruote esterne si fa sentire davvero e permette a quest'Alfa di girare come se fosse su due binari ideali, con limiti di tenuta laterale che non hanno molto da invidiare a quelli di sportive più accreditate. In fase si uscita si apprezza invece il lavoro svolto dal dispositivo Q2 elettronico, che frena la ruota interna alla curva quando tende a pattinare, consentendo di entrare a gamba tesa sull'acceleratore senza che la motricità e la pulizia della traiettoria rischino di venir meno.

SOUND GASANTE Il gusto nella guida viene esaltato dal DNA, il manettino piazzato a lato del cambio che permette di scegliere tra tre diversi settaggi a livello di risposta del motore, assistenza dello sterzo e controllo della stabilità. La differenza tra le tre configurazioni si tocca con mano sul volante e, soprattutto, si sente, sotto il piede e con i timpani. Nella configurazione più sportiva Dynamic, il motore cambia infatti timbro e tira fuori una voce più squillante e rabbiosa, che accompagna scatti più vivaci. Al contrario, nella modalità All Weather tutto si fa più dolce e ovattato, con la via di mezzo rappresentata dalla posizione Normal.

IL CHIP VIGILA Anche quando si esagera, la MiTo aiuta il pilota a mettere una pezza. Il sistema di controllo elettronico della stabilità Vehicle Dynamic Control (o VDC che dir si voglia) entra in funzione in modo scientifico, con logiche diverse a seconda del tipo di programma impostato tramite il selettore del DNA. E anche quando si sta usando la funzione Dynamic, quella più sportiva, il guidatore non è comunque lasciato al suo destino. Un marchingegno chiamato DST, sigla che sta per Dynamic Steering Torque, interviene sul servosterzo elettronico, applicando una forza al volante per suggerire le correzioni giuste. L'azione è quasi impercettibile ed è solo dopo un tirata sul misto che ci si scopre ad aver guidato in modo insolitamente efficace con scarso impegno psicofisico.

A TUTTA FORZA E dire che il motore 1.4 Turbobenzina, l'unico che abbiamo avuto modo di provare alla presentazione stampa, ha sulla carta birra da vendere per far rimboccare le maniche ai guidatori più intraprendenti. I suoi modi non sono però scorbutici. Basta un affondo sull'acceleratore (di tipo drive by wire, senza collegamento meccanico) per ottenere in cambio un deciso impulso in avanti. L'erogazione è fluida e regolare, con un buon tiro già a 2.000 giri. L'entrata in funzione del turbo avviene senza ritardi ed entrate in coppia violente. Anche le doti di allungo sono notevoli e sfruttarle prima di cambiare marcia è cosa buona e giusta, per ricadere nella fascia d'erogazione più sostanziosa una volta innestato il rapporto più lungo.

 

Autore: Paolo Sardi
Data: 22/06/2008 16:04:50

Torna a: COME E'
multiair salve a tutti. non ce l'ho fatta a non commentare ma, quando vedo certe baggianate devo farlo. il multiair è un aborto spontaneo del fire 1.4 che andava benissimo prima del multiair che è un motore costoso con una erogazione da turbo diesel ,una risposta molto tardiva e un allungo inesistente. in pratica è un polmone e consuma anche tanto e a volte in ripresa la turbina ci mette un'eternità ad entrare in pressione, e poi dove è questa famosa precisione allo sterzo quando , con una ruota a spalla 40 non si riesce a saggiare bene l'asfalto per colpa del servosterzo elettronico che fa come gli pare. e per finire vi dico che questo che ho scritto lo sapranno in molti dato che la mia QV si è svalutata un casino e non riesco piu a venderla Inviato da: roberto - 26/09/2012 11:23:25
x Ricky Ci credo, te la passa quasi interamente l'azienda x la quale lavori; e poi non è che ci sia una gran scelta ora nel mondo FGA. Inviato da: collega - 12/01/2012 17:53:35
Telai comuni x chi dice che la Mito é una punto rivestia, ok va bene. Audi A1, golf rivestita, seat, golf rivestita, fabia, golf rivestita. Ora possibile che tutti parlano male dell'Alfa senza mai neanche averla provata? Ho un amico che ha avuto toyota x 30 anni, ora passato all'Alfa contentissimo, é la quarta co acquista. Prima di parlare documentatevi e provate le auto, poi criticate. Inviato da: Anonimo - 14/05/2011 15:33:37
x gianluca carissimo, ho la fortuna di poter cambiare vettura 1 volta l'anno, a patto che si rimanga all'interno del gruppo Fiat. Ti dico solo una cosa, lascio fra pochi giorni una Mito 1.4 TB 155 CV e ritiro una Mito TB Quadrifoglio Verde 170 CV. Secondo te, se la macchina facesse cosi' schifo la riprenderei ? Pensateci esterofoli, pensateci. Inviato da: Ricky
x gianluca Caro mio sei la tipica persona che parla con ilcervello degli altri...perchè il suo ha già fatto harakiri da tempo... si capisce beneche parli da persona invidiosa...hai mai provato a portare la mito ?? e la gp??? secondo me no se no no diresti mai una cosa del genere Inviato da: andark1
alfa meravigliosa e una vera auto molto sportiva ed eccezionale e fatta per noi giovani parlo di me che sono un alfista nato ragazzi compratela facciamo tutti gli sportivi forzA ALFA ROMEO Inviato da: Fabrizio
orrenda Mamma mia come siamo caduti in basso,per non parlare del prezzo ti vendono una punto ricarrozzata e te la spacciano per alfa romeo... la colpa mica e di chi la vende:anzi chi la vende e furbo,e chi la compra che pensa di avere sotto il sedere un'alfa romeo... l'alfa romeo e morta da anni. Inviato da: gianluca
per Mario... provata si dentro è un pò piccolina ma io sono alto 1,85 gambe e braccia molto lunghe e mi sono trovato cmq a mio agio anche facendo 500km in un giorno senza stancarmi...bella macchina complimenti..era parecchio che non guidavo più una alfa..assetto piattissimo...però non è dura come un carretto..motore bello pronto...mettendo il dynamic.diventa cattivo e divertente (avevo il 1.6 tds). Sterzo perfetto..per chi si vuole divertire la consiglio e poi non consuma niente..certo se uno ha famiglia e tre bambini guardi altrove..non ti resta che ordinare una prova ciao Inviato da: Maurizio
Qualcuno l'ha provata? raga qualcuno l'a provata??mi interessserebbe l'abitabilità perchè sembra essere un po il suo punto debole grazie in anticipo Inviato da: Mario
Ehhh caro/a Chuwattana. Caro/a Chuwattana, devi sapere che al mondo, c'è chi può e chi non può, chi ha problemi e chi non ne ha, chi è in cassa intergrazione e chi no, chi viene licenziato e chi trova lavoro, chi non si compra la Mito c hi sta uscendo di casa per andare a prenotarla come me. E poi ti ricordo che se non ci fossimo noi che acquistiamo, per esempio un'auto del gruppo Fiat, avoglia operai in cassa integrazione della Fiat! Il mondo grazie a Dio è vario, altrimenti sarebbe un mondo di problemi. Inviato da: Tony
Totale pagine 8 | Pagina: 1

Vedi anche

Alfa Romeo 147 Q2 e GT Q2Alfa Romeo 147 Q2 e GT Q2
Alfa Romeo 147 e GT, l'importanza del Fattore Q.
Alfa Romeo 8C CompetizioneAlfa Romeo 8C Competizione
Un sogno divenuto realtà
Alfa Romeo 8C SpiderAlfa Romeo 8C Spider
Solo 500 esemplari per 500 intenditori
Alfa Romeo MiToAlfa Romeo MiTo
Prime immagini della piccola di Casa.
Disco Volante by Touring Superleggera 2013Disco Volante by Touring ...
Un teaser per cominciare

Home | Prove su strada

Hyundai i30 2015 e Hyundai i30 TurboHyundai i30 2015 e Hyundai i30 ...
Arrivano il DCT e la variante più sportiva con motore ...
Seat: le quattro sfumature di Leon STSeat: le quattro sfumature di Leon ...
TGI, 4Drive, X-Perience o Cupra? Guarda il video
SsangYong TivoliSsangYong Tivoli
Anche la Tivoli si butta nella mischia delle Suv compatte. Prezzi ...
Mini 5 porte vs Audi A1 SportbackMini 5 porte vs Audi A1 Sportback
Quando la lotta tra due piccole premium si gioca a colpi di ...
BMW Serie 1 2015BMW Serie 1 2015
Sguardo (di nuovo) accigliato e motori a tre cilindri. Sarà ...

Home | Magazine

Le strade della Targa FlorioLe strade della Targa Florio
Un giro nella Sicilia più sincera, ricca di storia ...
BMW 3.0 CSL Hommage: tutte le fotoBMW 3.0 CSL Hommage: tutte le foto
A Villa d'Este 2015 BMW rispolvera lo stile Anni 70. Guarda la ...
Opel Adam Easytronic 3.0Opel Adam Easytronic 3.0
Easytronic 3.0: la trasmissione robotizzata che si crede ...
Toyota Hilux 2016Toyota Hilux 2016
Finalmente svelata l'ottava generazione del Toyota Hilux
Fiat ÆgeaFiat Ægea
La Fiat Ægea è stata sviluppata fra Italia e Turchia