Autore:
Marco Rocca

WHY NOT? Se non amate le station wagon ma anche i SUV vi hanno scocciato e magari avete un grande bisogno di spazio allora potete puntare su un Van. Progettato in comune con Citroen e Toyota, rispettivamente Spacetourer e ProAce, fra i tre è quello più scicchettoso ed elegante. E’ offerto con trazione a due o a quattro ruote motrici e in diverse lunghezze. Ecco perché il protagonista di questa puntata de le Vostre domande è il Peugeot Traveller.

CI STA IN GARAGE? Mai domanda fu più azzeccata. Partiamo col dire che il Peugeot Traveller è disponibile in tre taglie: Compact di 461 cm, Standard di 496 e Long da ben 5 metri e 31 cm. Due sono anche i passi (293 cm per il più corto, 3 metri e 28 per gli altri due) mentre le sedute arrivano sino a 9.

E’ FACILE DA PARCHEGGIARE? E’ chiaro che le dimensioni contano c’è poco da fare. In compenso però vengono in aiuto i sensori di parcheggio anteriori, posteriori e la retrocamera con vista a 180 gradi. Peccato solo che anche sull’allestimento Allure (il più ricco) facciano parte del pacchetto Visiopark 180, un optional da 640 Euro. Inclusi, però, ci sono gli specchietti ripiegabili elettricamente che includono l’avviso di veicoli negli angoli ciechi.

COME E’ FATTO DENTRO? Se pensate che la qualità sia quella di un veicolo commerciale, bè siete fuoristrada. Le plastiche del Traveller sono un po’ rigide ma molto ben assemblate. Il sedile comodo e ben profilato, a regolazione elettrica, permette di trovare la posizione migliore in pochi istanti. Su questo allestimento, l’Allure, sono anche riscaldabili e con massaggio, oltre che rivestimenti in pelle. Fronte sicurezza è bene attingere dal Safety Pack che include l’avviso di superamento della corsia, il cruise control (adattivo), la frenata d’emergenza e anche un utilissimo head-up display. Lato infotainment non manca un bello schermo touch da 7 pollici che include navi (che però si paga 490 Euro), telefono e anche un impianto hi-fi da 188 Watt.  

COME SI GUIDA? Fatta l’abitudine alla posizione rialzata, non vi sembrerà di essere alla guida di un van. Del resto il Traveller è stato sviluppato sul pianale modificato EMP2, lo stesso della Peugeot 3008 per capirci. Il volante bello in piedi come sulle auto (e non steso come fosse una pizza) regala una piacevole sensazione di controllo. E poi c’è il 2.000 diesel da 180 cv e 400 Nm di coppia già a 2.000 giri, che spinge con un certo brio spostando agevolmente i circa 1.800 kg del Traveller. Il cambio automatico EAT6 da una mano nel rendere tutto più fluido grazie a passaggi di marcia puntuali e veloci, sarà il vostro alleato in città. Qualora siate in Germania sappiate che i 170 km/h di punta massima dichiarati dalla Casa sono decisamente realistici.

QUANTO CONSUMA Noi ci siamo andati al Salone di Francoforte con il Traveller. Più di 1.200 km totali. Il consumo medio è stato di 8,3 litri/100 km o, se preferite, circa 12 km con un litro. Un dato non male, considerata la stazza e l’impatto con l’aria non proprio da F1, anche se lontano dai 17,5 km/litro dichiarati dalla Casa.

CHE VERSIONE CONSIGLIATE? 3 sono gli allestimenti: Business, Active e Allure. Con il primo si risparmiano in media 6.000 Euro sul più ricco ma è anche quello meno farcito di cosette sfiziose anche se climatizzatore bizona, cruise control, clima supplementare posteriore e vetri oscurati non mancano. Sull’Allure, però, c’è di tutto e di più, compreso il tetto panoramico, le porte posteriori motorizzate apribili anche con il telecomando, i sedili anteriori riscaldabili e con massaggio come detto, e la selleria in pelle. Non mancano fari allo Xeno e cerchi in lega da 17 pollici. Fronte motori la scelta non può che ricadere sul 2.000 diesel da 150 o 180 cv, il 1.6 diesel da 95 o 115 cavalli ha un po’ il fiato corto. La trazione integrale solo se ne avete stretto bisogno, altrimenti potete puntare al Grip Control offerto come optional a 450 Euro.  

COME SI STA IN 8 CON RELATIVI BAGAGLI? Lo spazio è abbondante in tutte le direzioni e anche in 8 si viaggia alla grande sul Peugeot Traveller. Se ognuno degli occupanti ha con se un trolley compatto c'è spazio a sufficienza nel bagagliaio per stivare le valige di tutti. In più bosogna ricordare che tutte le poltrone sono asportabili e scorrevoli singolarmente. Questo vuol dire lasciando i due sedili anteriori si gode di una piazza d'armi di circa 4.000 litri. Per chi opta per la versione a sette posti da segnalare la disponibilità del tavolino a scomparsa (1.720 euro). I nove posti sono disponibili a richiesta (150 euro) solo per gli allestimenti Business.


TAGS: peugeot van Peugeot Traveller le vostre domande