Autore:
Massimo Grassi

MAI UN RESTYLING In più di 40 di vita la Volkswagen Golf non ha mai avuto un restyling. Fino al 2017 con la VII generazione, leggermente rinfrescata nello stile e con ancora più tecnologia. Ma quali sono le novità? Cambia davvero così tanto? Queste sono solo alcune delle domande che ci avete fatto. Ecco qui le nostre risposte.

QUANTO È GRANDE? Col restyling le misure non cambiano: 4,25 metri di lunghezza, 1,79 di larghezza e 1,49 di altezza con passo di 2,62. In 5 si sta comodi, col passeggero di mezzo che deve però fare i conti col piccolo tunnel della trasmissione. Invariata anche la capacità di carico: da un minimo di 380 a un massimo di 1.270 litri. Valori nella media del segmento.

COME CAPISCO CHE SI TRATTA DELLA GOLF RESTYLING? Localizzare i cambiamenti è più facile che trovare Wally, ma richiede comunque un occhio allenato. Esternamente si contraddistingue per paraurti con un nuovo disegno e le luci posteriori full led e con indicatori di direzione dinamici (optional da 420 euro). Anche all’anteriore possiamo avere luci full led, ma bisogna prendere il pacchetto Led da 1.500 euro.

LA STRUMENTAZIONE DIGITALE È DI SERIE? L’Active Info Display, ovvero la strumentazione 100% digitale visualizzata su un bel monitor TFT a colori da 12,3”, è di serie a partire dall’allestimento Highline. Si può avere a richiesta sulle versioni Business e Sport con sovrapprezzo di 500 euro.

È NUOVO ANCHE L’INFOTAINMENT? Novità anche per il sistema di infotainment che nella sua versione top conta su un bel monitor multi touch da 9,2” con comandi gestuali, compatibilità con Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink e sistema Car Net. Il prezzo è di 2.000 euro per Sport Highline, 950 per la Executive.

LA QUALITÀ È LA STESSA? Si, e non può che essere una buona notizia. La Volkswagen Golf restyling continua a essere un’auto davvero ben fatta. Non avrà fronzoli stilistici particolari, ma tra materiali e assemblaggi non ha nulla da invidiare a concorrenti e auto di segmento superiore.

COM’È MESSA A TECNOLOGIA? La versione pre restyling era già ricca, ora la Golf 2017 offre ancora di più. Non mancano naturalmente sistemi come cruise control adattivo, frenata d’emergenza, blind spot plus ed emergency assist.

CI SONO ANCHE NUOVI MOTORI? La gamma motori accoglie i nuovi 1.0 TSI 3 cilindri da 85 e 110 cv e il 1.5 TSI da 150 cv con sistema di disattivazione dei cilindri. La gamma diesel rimane invariata ma promette consumi ed emissioni ancora più contenuti. Come cambi si possono avere i manuali 5 e 6 marce o il DSG 7 rapporti.

QUANTO COSTA? Si parte da 20.150 euro, relativi alla Trendline col 1.0 TSI da 85 cv e il cambio manuale 5 marce. Sono invece 23.050 gli euro richiesti per lo stesso allestimento mosso dal 1.6 TDI da 90 cv.

QUALE VERSIONE SCEGLIERE? La Volkswagen Golf può essere l’unica auto di famiglia e se è il vostro caso il consiglio è quelli di spendere un po’ di più e coccolarsi con la Highline 1.6 TDI da 115 cv: di serie c’è molto come ad esempio il cruise control adattivo e la strumentazione digitale. Il prezzo è di 27.750 euro. Contate di farla guidare al figlio giovane e farle percorrere pochi chilometri potete optare per la Trendline col 1.0 TSI da 115 cv. Si parte da 20.900 euro e con gli optional giusti arrivate a 23.170 euro.

QUALI SONO LE SUE CONCORRENTI? La lista è lunga e comprende, tra le altre, la Peugeot 308 (anche lei appena restilizzata), Hyundai i30, Ford Focus e la cugina Seat Leon.


TAGS: volkswagen le vostre domande volkswagen golf 2017