Autore:
Luca Cereda

Il nome è rimasto lo stesso perché fa battere i cuori. L’auto, invece, è tutta nuova. E ha messo su la coda, che in Italia – si sa – è un bell’azzardo. La nuova Fiat Tipo 4 porte ha però diversi argomenti per infischiarsene della moda e sfidare lo snobismo verso i tre volumi. Lo confermano le vostre domande, tante, giunte dai commenti e sulle nostre pagine social. Se vi interessa la Tipo berlina, ecco tutto quello che dovete sapere.

Perché costa così poco?
Perché è una world car, che Fiat produce a Bursa, in Turchia e vende in oltre 40 paesi, Europa dell’est compresa. Con conseguenti economie di scala. La Tipo ha esordito con un’offerta lancio molto aggressiva: 12.500 euro - previa rottamazione o permuta. Il listino in realtà parte da 14.500 per la 1.4 a benzina, fino ad arrivare ai 19.900 della 1.6 diesel da 120 cv in allestimento Opening Edition plus. Ma comunque la si prenda, il rapporto contenuti/prezzo della Tipo 4 porte è sempre piuttosto competitivo.

A cosa devo rinunciare per risparmiare?
Non pensate a un’auto low-cost tout court, che a poco prezzo offre anche poche dotazioni. La nuova Fiat Tipo segue una filosofia opposta e, di serie, ha il clima automatico i sensori di parcheggio posteriori, cerchi in lega da 16”, schienale posteriore sdoppiato, radio con bluetooth e altro. Il risparmio per il costruttore sta in alcune plastiche un po’ dure e poco ricamate, che però sono montate bene. Altre rinunce sono nell’infotainment, che ha uno schermo piccolo e poche app, nelle possibilità di personalizzazione (pochine) e nei chip di assistenza alla guida, ridotti al minimo. Il mantenitore di corsia o la frenata automatica, ad esempio, per ora non disponibili nemmeno in opzione, pur essendo ormai abbastanza diffusi su auto di questo segmento. Per la sicurezza passiva, però, ci sono sei airbag di serie.

Quanto è grande?
E’ lunga più di quattro metri e mezzo e larga 179 centimetri. Ed è questo un altro punto fondamentale: al prezzo di una compatta ben accessoriata avete un’auto di segmento superiore. E’ comodissima per quattro, ma ci si sta discretamente anche in cinque. Il sedile guida è accogliente, ed è facile trovare una triangolazione tra il volante – regolabile in tutte le direzioni – e la pedaliera. Il che spinge a chiudere un occhio sulla regolazione a scatti dello schienale, non proprio pratica

E il baule?
Formato famiglia. I suoi 520 litri di volume dichiarato sono ben sfruttabili, nei limiti di altezza imposti dalla coda. La bocca, poi, è bella larga e la soglia di carico non troppo alta. La panca posteriore ha lo schienale ripiegabile e sdoppiato, un bel jolly se si devono imbarcare oggetti lunghi, come ad esempio gli sci.

Su strada, come va?
Bene. La Tipo è innanzitutto un’auto ben insonorizzata, confortevole nel molleggio ma anche piacevole da guidare. Non il piglio di un’auto sportiva, e non è fatta per essere portata al limite. Ma ha un assetto equilibrato e sempre fedele, e anche lo sterzo piace: è abbastanza preciso e ha il giusto peso. Il che rende la Tipo rassicurante in qualunque situazione di guida, almeno finché non si decida deliberatamente di esagerare.

Questa versione con il 1.6 turbodiesel da 120 cv, poi, ci mette anche un valido motore. Con i suoi 320 Nm di coppia è sempre pronto ai bassi, ha una ripresa vigorosa, non è troppo rumoroso ed è capace tranquillamente di fare i 16 km con un litro senza che ci si debba dare all’economy run. Il cambio, per ora, è solo manuale a sei marce. Ma si tratta di un cambio manuale molto manovrabile, ben rapportato e preciso negli innesti, che alla lunga non stanca.

Quale versione scelgo?
Questa che abbiamo in prova, una Tipo 1.6 Opening Edition Plus, a 19.900 euro è una prima auto di famiglia davvero completa. Lo stesso motore si può avere anche a 1.200 euro in meno, ma senza Cruise control, cerchi da 17’’, telecamera di parcheggio e Uconnect con navigatore e mappe TomTom.

Come risparmiare di più?
Se volete risparmiare ancora di più le alternative non mancano. Sempre a gasolio, c’è la versione col 1.3 Multijet a 17.500 euro. Oppure c’è l’entry level col 1.4 benzina che costa di listino 14.500 euro.

La coda proprio non mi va giù: ci sono altri tipi di Tipo?
Arriveranno a breve la Tipo 5 porte e la Station Wagon appena presentate al Salone di Ginevra. Arriveranno con dotazioni più ricche, soprattutto in termini di tecnologia, come le luci a led nella fanaleria e un sistema di infotainment più evoluto, con uno schermo capacitivo più grande, da 7 pollici. Se volete conoscere prezzi e dotazioni più nel dettaglio, cliccate qui per la Tipo hatchback oppure qui per la Tipo Station Wagon.

 


TAGS: fiat tipo fiat tipo 4 porte fiat tipo 4 porte prezzi fiat tipo prezzi fiat tipo allestimenti fiat tipo recensione fiat tipo prova su strada quanto costa la fiat tipo