Prova su strada
Su strada con: Mazda2

Su strada con: Mazda2

Piccola ma con carattere. È l'immagine che Mazda cerca per la 2, ultima arrivata nella difficile arena delle utilitarie. Le armi con cui combattere? Prezzo interessante, spazio interno e comfort di marcia.
88 0
Autore:
M.A. Corniche

COM'E' Linee diritte, forti per una piccola a cui Mazda vuole formare il carattere. Il frontale non esce dagli schemi del family feeling Mazda, con la calandra pentagonale come la sorellona Mazda6 e la silhouette puntuta. Fari tirati all'insù ispirati alla mascherina di Diabolik per completare l'opera del design grintoso. A chi piace... Più riuscito, anche se ricorda linee già viste, è lo stile dela coda, che si fa notare nel traffico. Più pulita, meno aggressiva del frontale e con un grande portellone che sprofonda nel paraurti, la coda promette capacità di carico da monovolume.

GRANDE PICCOLA Lunga poco meno di 4 metri (392 cm) come le concorrenti dirette, ma con il padiglione alto, le fiancate verticali e la coda diritta per guadagnare spazio all'interno. Quasi una monovolume, con posti comodi anche per gli alti e un bagagliaio da 267 litri. Caricare è facile con una delle soglie più vicine all'asfalto e sedili posteriori sdoppiati che si ripiegano senza fatica fino a formare un piano di carico piatto per 1044 litri a disposizione. Per caricare oggetti lunghi il sedile del passeggero si piega in avanti, guadagnando spazio fino alla plancia.

HI-TECH Lo stile dell'interno è molto moderno, tecnologico, con una bella plancia pulita e piena di spazi comodi per piccoli e grandi oggetti: dalla nicchia ricavata di fronte al passeggero, al vano con coperchio al centro, sotto il parabrezza, al piccolo scomparto pattumiera a destra della consolle centrale. Peccato che le plastiche dall'aspetto robusto siano un po' troppo dure, troppo plastiche (anche quelle all'interno dei cassettini). Grandi e comodi i sedili, ben imbottiti e ben rifiniti.

MP3 Al centro della plancia si fa notare la consolle simil-titanio che racchiude i comandi della climatizzazione e dell'audio (i cui comandi sono disponibili anche sul comodo volante a tre razze). Sistema audio modulare come gli slot di un computer, con lo spazio per il Cd, in grado di leggere anche i file MP3 (finalmente si possono creare playlist che durano viaggi interi), e il lettore di cassette o di MiniDisc.

MOTORI Due i motori a quattro cilindri disponibili al momento del lancio, uno a benzina e uno a gasolio. Un 1200 sedici valvole da 75cv (55kW) con 110Nm di coppia massima a 4000 giri e un 1400 a gasolio common rail da 68cv (50kW) e 160Nm di coppia massima a 2000 giri. 163 km/h per la 1.2 e 160 per la 1.4 con tempi intorno ai 15 secondi per raggiungere i 100 km/h da fermi.

PREZZI La Mazda 2 è in vendita da Aprile. I prezzi partono da 11000 Euro per la 1.2 con allestimento base, che comprende Abs con ripartitore di frenata Ebd, airbag frontali, alzacristalli elettrici anteriori, immobilizzatore, chiusura con telecomando e cerchi da 14 pollici. 12500 Euro costa la 1.4 diesel base e per l'allestimento Cub si spendono 1760 Euro in più per ottenere climatizzatore con filtro antipolline, alzacristalli elettrici posteriori, fendinebbia, specchi esterni riscaldabili e regolabili elettricamente in tinta con la carrozzeria, maniglie in tinta. Per le base è disponibile il climatizzatore per 900 Euro. Soltanto per la Cub, sono disponibili i cerchi in lega da 15 pollici per 360 Euro e, per tutte, si può chiedere la vernice metallizzata per 270 Euro.

COME VA La sensazione di spazio seduti al volante della Mazda2 è da grande. Tanto spazio sopra la testa e intorno, con sedili ben dimensionati, poco economici nelle dimensioni e nelle imbottiture. Il sedile si regola in altezza come il volante e si riesce a trovare un buon compromesso nella posizione. I due grandi strumenti circolari si leggono bene e i comandi sulla consolle si raggiungono e si usano facilmente, con il grande display audio bene in vista.

COMFORT Per essere una piccola, la Mazda2 coccola i suoi ospiti filtrando bene i rumori meccanici e aerodinamici, regalando un comfort adatto anche ai viaggi. Le sospensioni assorbono bene e all'interno dell'abitacolo il rumore di fondo è assolutamente sopportabile anche alla velocità massima. Un ambiente confortevole in cui si alloggia piacevolmente, un pregio particolarmente importante per una piccola.

COMANDI Piacevole da impugnare il bel volante a tre razze da sportiva e la leva del cambio lunga, vicina alle mani, che guida un comando facile facile, veloce nelle cambiate. Buoni i freni, adeguati al tipo di auto, senza eccellere.

1.2 O 1.4 La differenza di prezzo si sente tra il motore a benzina e quello a gasolio. E anche la differenza di prestazioni: il 1.2 a benzina è bello sveglio, pronto a riprendere ai bassi regimi e capace di tirare fino all'ultimo giro. Alcuni 1.4 (come lo stesso 1.4 a benzina della Mazda2, non ancora disponibile in Italia) non riescono a fare molto di più. Meno sorprendente il 1.4 diesel, da cui sarebbe lecito aspettarsi un comportamento più vivace soprattutto ai bassi regimi. Invece, con il 1.4 si ha sempre l'istinto di premere a fondo sull'acceleratore per ottenere prestazioni soddisfacenti.

QUINDICI Comoda ma quasi sportiva nell'impostazione, la Mazda2 cambia molto nel comportamento a seconda delle gomme che calza. Con i cerchi da 14 pollici di serie, la Mazda è molto meno precisa e, se si rilascia l'acceleratore in curva, la coda tende verso l'esterno nelle manovre estreme. Con i cerchi da 15 pollici la piccola Mazda cambia completamente: non si perde nulla dell'ottimo comfort ma la guida diventa molto più facile, più precisa e la coda rimane ben ancorata al terreno anche se si simulano frenate di emergenza e rilasci bruschi dell'acceleratore in curva.


TAGS: su strada con: mazda2

Back To Top