Autore:
Luca Cereda

PIU' SPRINT Si vede che ci hanno preso gusto, quelli di Renault Sport. Dalla Twingo in su stanno aggiungendo un po' di pepe a tutti i modelli, compresa la Renault Espace. Che fa del nuovo motore turbobenzina da 225 cavalli la novità principale dell'anno-modello 2017. Più che un restyling, un aggiornamento.

CRESCE E pazienza se in Italia 19 clienti su 20 la ordinerebbero a gasolio - è stato questo il mix per le 4.500 Espace immatricolate dal 2015 ad oggi. Nel resto d'Europa il nettare ottanico è più richiesto, anche da chi guida una grande monovolume per famiglia. E' dunque soprattutto per i papà tedeschi, gli svizzeri o gli scandinavi che i cavalli della Renault Espace 2017 aumentano (+25). E e con essi i cc, visto che il nuovo turbobenzina è un 1.8.

COSA CAMBIA Tecnicamente non si tratta di cuore nuovo nuovo: i tecnici Renault sono partiti dal 1.6 Tce 200 già in gamma e ci hanno lavorato su. Prima di tutto su pistoni, bielle e albero motore per ottenere una cilindrata più generosa. Nuovo è anche il sistema di iniezione ad alta pressione, l'aspirazione dell'aria e la pompa dell'olio, entrambe a geometria variabile. Parte del lavoro era già stato fatto per la Alpine 110 vista a Ginevra, che monta lo stesso – ma non identico - milleotto. Meno orientati alle prestazioni tout-court, gli ingegneri Renault l'hanno adattato alla Espace, privilegiando la coppia ai bassi (300 Nm a 1750 giri/min), favorita dalla turbina twin scroll.

MOTORI Il risultato è un turbobenzina che spinge la Renault Espace 2017 da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, dichiarando di accontentarsi di 6,8 l/100 km nel misto (che diventano 8,7 in città). Per lui, l'abbinamento è con una versione a 7 rapporti del doppia frizione EDC, a differenza del turbodiesel 1.6 dCi, che in versione biturbo (da 160 cv) fa coppia con l'EDC a 6 rapporti, mentre nella variante più tranquilla (130 cv) va col manuale a 6 marce.

C'E' DELL'ALTRO Sono queste le tre opzioni per chi, a partire già da questa settimana, ordinerà una Espace model year 2017. Potendo contare su altri piccoli upgrade. La tinta di grigio dell'esemplare in foto, ad esempio, è l'inedito Titanium Grey; rivestimenti in pelle ed inserti si possono avere anche in Graded Sable Grey; e poi i sedili diventano, volendo, ventilati (di serie sulla ricca Initiale) mentre il bouquet di cerchi misura 18'' e 19'' aggiunge rispettivamente i modelli Argonaute (di serie sulla Intens) e Balck Quartz tra gli eligibili. E l'infotainment? L' R-Link 2 guadagna compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay, oltre alla nuova app My Renault per accedere ad alcune informazioni sull'auto anche da remoto.

EXECUTIVE Nella rinnovata gamma c'è infine una versione della Espace dedicata ai businessman, con la parte posteriore ri-arredata (ci sono due poltrone singole al posto del divanetto), due prese USB posteriori, portabevande e un divisorio per i bagagli nel baule.

PREZZO Non cambia il prezzo della Espace, che attacca il listino a 33.800 in allestimento Zen. Per averla con il nuovo motore 1.8 Tce da 225 cavalli con cambio EDC a 7 rapporti servono almeno 39.100 euro, nell'allestimento Intens, o addirittura 47.100 per la Initiale, già munita del Mutisense e delle quattro ruote sterzanti.

COME VA Di 225 cavalli forse non ce n'era bisogno, ma anche col nuovo motore l'indole della monovolume francese non cambia. L'Espace rimane superattico su ruote, confortevole e spazioso, ideale per i lunghi viaggi in famiglia. Cui mamma Renault ha deciso di regalare un po' di sprint. Si sente infatti subito la coppia irrobustita, con la spinta che arriva appena il piede destro chiama.

SOLO AUTOMATICO Basta schiacciare e inizia una progressione costante, senza strappi né punte di vigore. Nessun sussulto, ma un bell'allungo sì, che si percepisce fin poco oltre la soglia dei 6.000 giri. Anche se forse interesserà più sapere che il nuovo motore è brillante, tanto da non far sentire il peso della Espace, che proprio un fuscello non è. Lavora bene anche il cambio EDC a 7 rapporti (unica scelta), efficiente nello sfruttare la coppia. Peccato non poterlo avere con palette al volante.

CAMBIA VOCE Per essere un benzina non è silenziosissimo, questo 1.8, ma il suo tono non è mai sgarbato. Per fargli fare un po' di casino bisogna modificare i parametri del Multisense, passando dai settaggi Neutral e Comfort a quello più sportivo o personalizzato (Perso). Il risultato non è dei più coinvolgenti.

4 CONTROL Non ci sono particolari spigoli, tanto nell'assetto quanto nel molleggio, in questa Espace più spinta. Quella che più giustifica le linee dinamiche, quasi da crossover, di questa quinta generazione, meno conveniente delle precedenti come prezzo al metro quadro ma più appagante nella guida. Non solo grazie al Multisense ma soprattutto per le ruote posteriori sterzanti, che alle basse velocità rendono l'auto più maneggevole e più stabile nelle curve a lunghe e veloci.     


TAGS: renault prove renault espace prova su strada