prova su strada
Nuova Jeep Compass: la prova su strada

Nuova Jeep Compass 2017:
prova, dotazioni, prezzi

È tutta nuova la Jeep Compass. Il SUV di FCA mutua la piattaforma dalla Renegade, aumentando tuttavia le dimensioni

1 25 0
Autore:
Marco Congiu

TUTTA NUOVA Quando ti chiami Jeep e il tuo core business sono da sempre i fuoristrada, benedici il giorno in cui il mercato si è spostato verso i SUV. Così, il lancio della nuova Jeep Compass 2017 non può che essere una giornata da segnare in rosso sul calendario del marchio di Fiat Chrysler Automobiles..

GRAND CHEROKEE WANNABEE La nuova Jeep Compass si discosta diametralmente dalla prima generazione lanciata quasi dieci anni fa. Il SUV di FCA si avvicina sensibilmente nel design alle forme della Grand Cherokee, con i fari anteriori decisamente più sagomati, a sviluppo orizzontale, mentre non potevano mancare le famosissime 7 feritoie verticali delle prese d'aria, simbolo Jeep. Lunga 4,39 metri per 1,82 di largheza e 1,64 di altezza, deriva la piattaforma dalla Renegade, mentre gli appassionati del marchio già sapranno che la Compass 2017 ha aumentato il passo di 7 centimetri, il tutto a vantaggio della comodità degli occupanti. Al posteriore, poi, la Compass si presenta pulita e senza fronzoli, lasciando alla fanaleria orizzontale il compito di arredare il tutto.

INTERNI: SENSAZIONI DA FCA Una volta saliti all'interno della Jeep Compass seconda serie, si ha davvero l'impressione di essere a bordo di un brand che ambisce ad essere premium ma che allo stesso tempo - per comprensibili economie di scala - mutua qualche componente da altre vetture del gruppo. Il volante, ad esempio, richiama da vicino quello della nuova Fiat 500L che abbiamo da poco provato, mentre un discorso analogo si può fare per le casse, simili a quelle della Jeep Renegade - e non poteva essere altrimenti. Plastiche e materiali morbidi usati per rivestire la plancia vanno un po' in contrasto con alcuni particolari dove la croccantezza si fa sentire maggiormente, come ad esempio i pannelli porta posteriori o le plastiche per rivestire il piantone dello sterzo. In generale, però, il feeling è piacevole e ben riuscito, di un'auto che punta alla concretezza più che all'"effetto-wow".

INFOTAINMENT: BUONA BASE, POI SI PAGA Di serie il livello del sistema di infotainment della nuova Jeep Compass è già valido di per sé, dal momento che fa il suo esordio la versione 4.0 di Uconnect, l'interfaccia proprietaria di FCA. La plancia è dominata da un display da 7" dov'è possibile il mirroring offerto da Android Auto ed Apple CarPlay. Con il pacchetto infotainment - optional da 1.150 euro - il display tocca gli 8,4", mentre fanno la loro comparsa il navigatore e il sistema hi-fi con subwoofer.

 

LA NUOVA BUSSOLA Il primo approccio alla guida della nuova Jeep Compass è convincete. Ci si rende conto fin da subito di essere alla guida di una Jeep, con tutto ciò che di buono – e meno buono, va detto – questo comporta. Lo sterzo è morbido, forse anche un filino troppo, ma su questo punto di vista sono io ad essere forse troppo esigente preferendo unità più dirette. La nuova Compass è un SUV pensato per le famiglie e per i lunghi viaggi, quindi non è richiesto di affaticarsi ad ogni curva. La comodità complessiva è quasi inaspettata: il sedile in pelle – optional, regolabile elettricamente e riscaldabile – è morbido quando serve e solido quando necessario. Buona anche la possibilità di regolare lo sterzo in profondità ed in altezza, fattore che – per uno alto oltre un metro e novanta come me – è essenziale. La comodità non manca nemmeno sul divano posteriore, salvo un tunnel centrale un po’ troppo alto che rende la nuova Jeep Compass più adatta ad un viaggio in quattro adulti che non in cinque.

SICUREZZA E DIVERTIMENTO Il telaio della Compass seconda serie è tutto nuovo anch’esso. Sono stati usati ben il 65% di acciai altoresistenziali, il che vuol dire una maggior solidità e resistenza per le parti più “critiche”, senza tuttavia andare ad incidere negativamente sul peso dell’auto. Questo si traduce in una dinamica di guida valida. Verissimo, se vi aspettavate una biposto roadster ne rimarrete delusi, ma il rollio in curva non si percepisce quasi del tutto, mentre buche, dossi e le più comuni asperità del terreno nemmeno si sentono.

INFOTAINMENT, CHE PASSO AVANTI! La nuova Compass 2017 è la prima auto di FCA a montare di serie il nuovo sistema di infotainment Uconnect 4.0. Il display da 8,4” della Compass in allestimento Limited che ho potuto provare è il top di gamma, e si posiziona al di sopra dei fratelli minori da 5” e 7”. L’illuminazione è buona, così come la navigazione tra i vari menù che avviene in maniera fluida e diretta. Anche con occhiali da sole con lenti polarizzate o quando si è controsole, non ho praticamente problemi. Nonostante nel nuovo cruscotto sia stato inserito un display da 7” tra il contagiri ed il tachimetro, si sente la mancanza di un head-up display, caratteristica molto apprezzata invece su altre vetture di segmento premium. L’impianto audio con casse Beats completa un quadro davvero ben riuscito nell’insieme, seppur con ancora qualcosina da rivedere prima di poter essere definito perfetto.

MOTORI: LA POTENZA CHE SERVE La nuova Jeep Compass è molto razionale sotto il profilo delle motorizzazioni. Sono tre le cilindrate presenti - due Diesel e una a benzina - con differenti livelli di potenza, tutti - va detto - sotto la soglia psicologica dei 200 CV. Si inizia con il 1.4 litri a benzina da 140 e 170 CV, il primo disponibile solo con cambio manuale a sei marce, il secondo solo con unità automatica a nove rapporti. Passando ai Diesel, troviamo l'immortale 1.6 da 120 CV già visto su molti altri modelli del gruppo FCA - nuova Fiat Tipo su tutte - e agli immancabili 2.0 litri da 140 e 170 CV. Soprattutto i propulsori a gasolio sono molto pastosi, ideali per il nostro mercato. Se voleste risparmiare qualcosa sul bollo, il 2.0 da 140 CV è la scelta che fa al caso vostro, mentre se quei 30 CV in più non vi spaventano, allora posso dirvi che il 2.0 Diesel da 170 CV è proprio il propulsore adatto alla Compass 2017.

LARGO AL FUORISTRADA Jeep è diventato nell’immaginario collettivo sinonimo di fuoristrada. E non poteva essere altrimenti, dato che la capostipite del marchio nacque proprio con lo scopo di essere un veicolo versatile e all-terrain per l’esercito americano durante la Seconda Guerra Mondiale. La nuova Compass è fiera portatrice di questo DNA avventuriero: sì, perché se è vero che i SUV compatti rappresentano un settore importantissimo nel mercato europeo, è altrettanto vero che Jeep, prima di essere uno Sport Utility, è un fuoristrada. E allora sotto con la nuova Compass Trailhawk, che si presenta più alta di due centimetri da terra rispetto alle altre versioni, oltre ad essere dotata di una protezione in acciaio sul fondo spessa qualche millimetro a protezione degli organi meccanici e delle parti più sensibili dell’auto. Imprescindibile poi il Selec Terrain, con il quale chi guida può andare a modificare la taratura della trazione in base al fondo che si sta percorrendo su cinque diversi settaggi: mud, sand, snow, rock e auto. Oltre a ciò, la seconda generazione di Compas porta in dote anche l’hill descent control, il controllo automatico della velocità in discesa quando ci si trova ad affrontare superfici impervie. Quando quel classico brivido vi corre lungo la schiena, non preoccupatevi: lasciate lavorare l’elettronica e la meccanica della nuova Jeep Compass e vedrete che tornerete a casa in tutta sicurezza.

LA PRENDEREI? Onestamente, la Jeep Compass 2017 mi ha davvero sorpreso. Se da un lato ero certo di trovare un SUV dalle indubbie doti fuoristradistiche, dall’altro il comportamento della nuova Compass sorprende anche in città. Tante le feature elettroniche che corrono in aiuto degli automobilisti non propriamente smart, come ad esempio il parcheggio automatico – optional – per effettuare manovre in parallelo o perpendicolari, oltre all’oramai immancabile retrocamera con indicatore di direzione. La nuova Compass è davvero l’auto che mancava a Jeep, che così va a completare ed arricchire una gamma già poliedrica e versatile affiancandola a Renegade, Cherokee, Grand Cherokee e Wrangler. Se aveste una famiglia ed un budget compreso tra i 25 ed i 40 mila euro scarsi, provate a fare un salto in concessionaria per un test drive. Poi fatemi sapere, perché se dovessi caricare armi e bagagli con moglie e figli al seguito, un pensierino ce lo fare davvero volentieri.

LA VIDEO COMPARATIVA Volete sapere come se la cava la Jeep Compass contro la Nissan Qashqai e la Volkswagen Tiguan? Guardate la nostra comparativa in video al link http://www.motorbox.com/auto/auto-viste-e-provate/auto-confronti/jeep-compass-vs-nissan-qashqai-vs-volkswagen-tiguan-la-prova-in-video.


TAGS: jeep jeep compass nuova Jeep Compass Nuova Compass

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Jeep Compass 1.4 MultiAir Sport MY 2017 140 Cv / 103 Kw 25.000 €
Jeep Compass 1.4 MultiAir Longitude MY 2017 140 Cv / 103 Kw 26.500 €
Jeep Compass 1.6 Multijet Longitude MY 2017 120 Cv / 88 Kw 27.500 €
Jeep Compass 1.4 MultiAir Limited MY 2017 140 Cv / 103 Kw 30.250 €
Jeep Compass 1.6 Multijet Limited MY 2017 120 Cv / 88 Kw 31.250 €
Jeep Compass 2.0 Multijet 140 cv 4WD Longitude MY 2017 140 Cv / 103 Kw 32.000 €
Jeep Compass 2.0 Multijet 140 cv 4WD Longitude aut. MY 2017 140 Cv / 103 Kw 34.000 €
Jeep Compass 2.0 Multijet 140 cv 4WD Limited MY 2017 140 Cv / 103 Kw 35.750 €
Jeep Compass 2.0 Multijet 140 cv 4WD Opening Edition MY 2017 140 Cv / 103 Kw 36.450 €
Jeep Compass 2.0 Multijet 140 cv 4WD Limited aut. MY 2017 140 Cv / 103 Kw 37.750 €
Jeep Compass 2.0 Multijet 170 cv 4WD Limited aut MY 2017 170 Cv / 125 Kw 39.750 €
Novità auto
Il listino prezzi della nuova Jeep Compass

Il listino prezzi della nuova Jeep Compass parte da 25.000 per la versione Sport con il 1.4 MultiAir da 140 cv

1 0
Confronto video
Jeep Renegade Trailhawk vs Audi Q2 vs Mini Countryman: tre modi di essere suv compatti alla moda

Tutti pazzi per i suv compatti, anzi compattissimi. Ecco come vanno i tre più glamour

1 71 0
Back To Top