primo contatto
La nuova Ford Fiesta Active

Ford Fiesta Active:
un nuovo inizio

Con la nuova Fiesta arriva la versione Active: un allestimento che fa diventare l'utilitaria di Ford una crossover a tutti gli effetti

11 0
Autore:
Marco Congiu

TI CAMBIO I CONNOTATI La nuova Ford Fiesta Active fa vestire i panni del crossover all'utilitaria del Michigan. Con questo allestimento, a listino con un prezzo promozionale, la Fiesta Active 2018 assume tutti i dettami stilistici di un baby-SUV: arriva l'immancabile plastica paraurti nella parte bassa che corre lungo tutta l'auto, l'altezza da terra aumenta anche se di poco, compaiono le barre al tetto e il gioco e fatto. Sarà lei la Fiesta più venduta?

SUV WANNABE La Fiesta Active 2018 conserva intatte le dimensioni di larghezza e di altezza della Fiesta normale, crescendo unicamente in altezza. Ora la piccola di Dearborn misura 4,07 metri x 1,73 x 1,49, 2 mm in più rispetto la configurazione standard. Numeri compatti che collocano la Fiesta Active nel cuore del segmento b, tra quelle che una volta erano le utilitarie. Gli interni, invece, sono molto simili a quelli della Fiesta in allestimento standard, con qualche sapiente inserto colorato in tinta con gli esterni anche nella stoffa dei sedili e nella plancia, per ravvivare l'ambiente e differenziarlo rispetto agli altri allestimenti a catalogo.

MOTORI: AMPIA SCELTA La nuova Fiesta Active si presenta con un'ampia scelta per quanto riguarda i motori a listino. Due i livelli di potenza per gli amanti del Diesel: il 1.5 litri TDCI è disponibile con 85 e 120 CV. Quattro, invece, i livelli di potenza del 1.0 Ecoboost: si parte con il 1.0 da 85 CV, passando per i 100 CV – disponibile sia con cambio automatico che manuale a sei marce – per poi arrivare ai 125 ed ai 140 CV.

PREZZI: OCCHIO ALLO SCONTO La Fiesta Active 2018 parte da un listino di 18,400 euro per la versione spinta dal 1.0 Ecoboost da 85 CV. Al momento, però, il crossover è in forte promozione nelle concessionarie Ford, che tagliano quasi 5.000 euro dal prezzo di partenza, che si abbassa così a 13.750. Adesso, però, è il momento di salire a bordo e vedere come va questa Fiesta Active!

ROLLA POCO Lo ammetto: ho macinato diverse centinaia di chilometri sulla nuova Ford Fiesta, sia quando sono stato alla presentazione ufficiale, sia quando l'abbiamo avuta in prova. Nonostante rimangano intatte le piacevoli caratteristiche dinamiche, il coricamento laterale ed il rollio è solo un filo più accentuato nella versione Active rispeto alla sorellina da città. La sensazione è sempre quella di essere al volante di un'auto capace di incollarsi all'asfalto, con i due centimetri in più in altezza che sono quasi impercettibili. Sfido chiunque a dire che quest'auto si comporta come un crossover, una volta stretto tra le mani il volante e pestato il pedale del gas. 

DOSSI? NO PROBLEM Il look da crossover urbano della nuova Fiesta Active 2018 spinge inevitabilmente qualsiasi guidatore a lanciarsi con maggior forza contro i dossi. Vi assicuro poi che qui dalle parti di Nizza dove ho provato l'auto, l'altezza dei dissuasori è superiore a quella italiana. Nonostante ciò, la Fiesta Active si comporta bene, perdonando anche il guidatore più distratto o più garibaldino. Sanpietrini e lastricato, poi, si siperano in totale tranquillità, senza avvertire il minimo scricchiolio delle plastiche. Promossa.

SETE NON NE HA Ho provato la Ford Fiesta Active con il motore 1.5 TDCI da 120 CV e cambio manuale a sei marce. SI tratta dello stesso proulsore che ho avuto modo di apprezzare al lancio della generazione attuale, un motore generoso e pastoso capace di spingere bene fin da subito, ma che inevitabilmente sembra calare di potenza una volta raggiunti i 3.000 giri. Poco male: non si tratta della versione ST, quella è un'altra storia. E poi, i consumi sono di tutto rispeto: guidando nel misto ai limiti imposti dal codice della strada il computer di bordo rileva i 5 l/\00 km, a fronte di un dichiarato di 4. Con una guida più attenta e senza l'aria condizionata a temperature polari, mi sarei avvicinato maggiormente al valore fornito dalla casa.

QUELLO CHE NON MI PIACE Se da un lato riconosco indubbiamente che vista da fuori la Fiesta Active abbia più appeal rispetto alla Fiesta standard, è altrettanto vero che confermo le caratteristiche che non mi avevano convinto in pieno al primo assaggio della nuova generazione. Gli specchietti retrovisori si sacrificano sull'altare del design, preferendo una forma piccola e accattivante rispetto ad una grande e più funzionale. Manca il climatizzatore automatico bi-zona, e scendere a compromessi sulla temperatura dell'abitacolo sembra più difficile che trovare un governo per l'Italia. Oltre a questo, su una vettura del 2018 mi aspetto la piastra per la ricarica ad induzione del mio smartphone, anche se va detto che questo particolare arriverà in aftermarket in autunnp. Migliora invece la ricezione delle mappe: questa volta il navigatore mi è sembrato più convinto rispetto ad un anno fa.

LA COMPREREI? Se avessi bisogno di una seconda auto per mia moglie e non dovessi farci tanti km, direi che la Fiesta Active con motore 1.0 Ecoboost da 85 CV sarebbe la scelta ideale, anche perché così mio figlio neopatentato potrebbe usarla senza problemi. La Fiesta Active 2018 è un crossover che può funzionare: porta con sé tutto l'heritage di un'auto come la Fiesta, da sempre tra le vetture regine del mercato italiano, con quel tocco di stile da baby-SUV che tanto piace alla gente al giorno d'oggi. Il prezzo in promozione di 13.750 euro, poi, potrebbe davverio rompere le uova nel paniere a rivali dichiarati da Ford come Renault Captur e Peugeot 2008. 


TAGS: ford ford fiesta crossover ford fiesta active

Back To Top