Prova
Lexus RX 350

Lexus RX 350

Stessa faccia, nuova razza. Nulla cambia nell'estetica, ma la mandria equina si fa più potente e allo stesso tempo più silenziosa. Oltre che più parsimoniosa.
35 0
Autore:
M.A. Corniche
COM'E' Anche se il passaggio da RX 300 a RX 350 non lascia segni visibili sulla pelle della SUV di casa Lexus (targhetta a parte), l'upgrade non si limita a un banale aumento di cilindrata. Il sei cilindri a V di 60 gradi 24 valvole ottiene anche alcuni avanzamenti tecnologici e i tecnici Lexus si sono messi al lavoro con lo stetoscopio per migliorare ancora il comfort acustico.

SETTANTADUE Il passaggio da 3,3 a 3,5 litri nella cubatura del V6 porta un aumento della potenza ben più importante: la potenza passa da 204 a 276 cavalli, segnando un +35%. Anche la coppia migliora sensibilmente, con un bel 21% in più: da 283 a 342Nm, disponibili a 4700 giri. E Lexus scardina anche l'equazione + potenza = + consumi: la RX 350 consuma mediamente l'8% in meno rispetto alla uscente RX300.

A PIENI POLMONI Come gli atleti, per migliorare le sue prestazioni la RX si è messa il cerottino sul naso e si è dotata di 24 valvole più grandi a dare manforte al sistema di fasatura delle valvole Dual VVT-i sia per l'aspirazione, sia per lo scarico. Per migliorare la respirazione, RX 350 si è dotata anche dell'ACIS, il controllo acustico dell'aspirazione con attivazione elettrica che varia il flusso dell'aria in funzione dei giri del motore, e di un nuovo sistema di scarico.

FATTA PER (S)CORRERE Oltre alla respirazione, in Lexus si sono concentrati sul miglioramento della scorrevolezza di parti importanti, come le parti di attrito della distribuzione (-15% a 2000 giri), e parti in lega leggera (monoblocco, collettore di aspirazione, pistoni) e in resina. Anche il condizionatore ha un nuovo compressore più efficiente che, da solo, fa risparmiare il 2,5% di carburante.

PARARUMORE Pensavate che un parabrezza assolvesse all'unico compito affidatogli dal nome, quello di riparare dal vento? Invece contribuisce anche alla diminuzione del rumore, specie se, come quello della RX 350 ha un film acustico tra i due cristalli che lo compongono, con una diminuzione di 3 decibel con il motore al minimo. Ma la lotta al rumore dei camici bianchi di Lexus non si ferma qui: hanno anche diminuito il minimo di 50 giri, da 700 a 650, cambiato l'isolamento del tunnel centrale e del cofano, oltre che lavorare sullo scarico. Nulla è stato lasciato intentato.

MEDIACENTER L'aggiornamento meccanico va di pari passo con l'upgrade elettronico, con un nuovo sistema di navigazione Gps Dvd 65% più veloce del precedente, la telecamera per la retromarcia, il vivavoce Bluetooth e il sistema Hi-Fi Mark Levinson. Tutto governato e fruibile da un visore da 7 pollici al centro della plancia.

SI FA IN QUATTRO Motore unico ma quattro allestimenti di cui il più economico è difficile definire "base", poiché per 44.500 euro comprende 9 airbag compreso quello per le ginocchia del pilota, climatizzatore bizona, fari allo Xeno con attivazione automatica, specchi esterni elettrocromatici, regolabili, riscaldabili e ripiegabili elettricamente, cruise control, Hi-FI 96Watt con caricatore 6Cd in plancia e equalizzatore automatico in funzione della velocità, sedili anteriori a regolazione elettrica, cerchi in lega da 18 pollici e vernice metallizzata. Per 4.000 euro la Executive offre in più, tra l'altro, i fari a orientamento intelligente, l'apertura/chiusura automatica del portellone, regolazione elettrica del volante e interni in pelle. Ulteriori 4.000 euro e si ottiene con la RX 350 Plus il sistema Gps multimediale con schermo da 7" e Hi-Fi Mark Levinson 3, con i 55.000 euro della Ambassador si aggiungono anche le sospensioni pneumatiche a controllo elettronico e il tetto apribile elettrico.

COME VA Lo stile è quasi da coupé montata su gigaruote, con il lunotto molto inclinato e la linea dei vetri laterali puntuta. Sarebbe lecito aspettarsi anche una impostazione della posizione di guida da sportiva piuttosto che da Sport Utility. Invece questo è forse il vero difetto dalla RX 350, una posizione di guida troppo verticale e un poco datata. Le regolazioni del volante con escursione ridotta, tengono troppo vicini alla plancia, costringendo a una posizione poco rilassante. Anche i sedili, un poco piccoli per una Sport Utility lunga 474 centimetri, non mettono del tutto a proprio agio e non sostengono bene le cosce. Nessun problema per chi guida con il sedile tutto in alto, da migliorare per chi desidera un contatto più vicino con la strada.

BENCHMARK Se per qualità di materiali e di finiture Lexus ha concorrenti che si possono avvicinare (e la plancia in plastica argento non trasmette una sensazione sibaritica), il tocco della L maiuscola si avverte appena si mette in moto il motore, sempre che ci si accorga che si è avviato. Il lavoro maniacale di stetoscopio e bilancino di precisione si avverte fino all'ultimo decibel e all'ultimo grammo. Bilanciamento, scorrevolezza, silenzio, fanno della RX 350 un riferimento per la categoria.

INSOSPETTABILE Settantadue cavalli in più, distribuiti su quasi 19 quintali si fanno sentire e il tachimetro della RX 350 sale in fretta verso mete proibite (dal Codice della Strada), con uno 0-100km/h dichiarato in 7,8 secondi. A dar manforte al V6 c'è l'ottimo cambio automatico che non fa sentire troppo la mancanza della sesta marcia e assicura cambiate di cui spesso ci si rende conto soltanto tenendo d'occhio l'ago del contagiri.

PER CHI FUMA Gli strumenti di bordo sulla RX 350 vanno consultati spesso per evitare brutte sorprese, a causa del silenzio che regna a bordo, davvero notevole per una Suv che, per definizione, aerodinamica e gomme non è un oggetto silenzioso di natura. Trovarsi involontariamente oltre il limite autostradale su una strada provinciale è molto facile e sarebbe molto più difficile riuscire a spiegarlo agli elegantissimi signori in blu con banda rossa sulle gambe. Gli orecchi fini di Lexus hanno lavorato perfino sul tetto apribile, per renderne l'uso confortevole, riuscendo a evitare fruscii, turbini e risonanze anche a 130 km/h. Un camino ideale per i fumatori.

SEMPRE IN RIGA Anche la reazioni della RX 350 contribuiscono alla guida allegra. Ben equilibrata e facile da tenere nella giusta traiettoria già nella versione base, con le sospensioni pneumatiche si tiene sempre ben bilanciata sulle quattro ruote anche nelle curve più strette e affrontate senza remore. La RX non vi ama molto se frenate bruscamente in piena curva, con la tendenza a disarcionare il fantino maldestro con un colpo di coda: ma il sistema di controllo della stabilità tiene a bada lo stallone e tutto si risolve con qualche pinzata di freni al punto giusto.


SCARICA I WALLPAPER





Clicca con il tasto destro sull'immagine che ti interessa e seleziona "imposta come sfondo".

TAGS: prova lexus rx 350 Un anno di test: tutte le prove auto del 2006

Anteprima:
Lexus LS 460
Lexus LS 460

Ha davvero una marcia in più.

22 0
Prova
Lexus IS 2006
Lexus IS 2006

Finalmente anche turbodiesel.

21 0
Lexus LF-Sh
Lexus LF-Sh

Da grande sarà ammiraglia.

3 0
Back To Top