Prova su strada
Kia Sportage 2014

Kia Sportage 2014

La Kia Sportage 2014 si dà una rifrescata al look, diventa più silenziosa e fa progressi importanti in materia di comportamento stradale. Nella gamma arriva anche una versione Eco GPL+.
46 0
Autore:
M.A. Corniche

COM’E’ Silhouette che vince non si cambia. Con il suo stile originale l’ultima generazione Sportage ha davvero svoltato, passando da un semianonimato a una popolarità da lista di attesa. Dopo quattro anni dal lancio rivede giusto qualche dettaglio e la Kia Sportage 2014 si presenta anche con una versione GPL del suo motore a iniezione diretta di benzina.

MANO LEGGERA Pochi tocchi alle luci, la nuova calandra e una pinna sul tetto sono gli indizi per distinguere la Kia Sportage 2014 dalla sua prima versione lanciata nel 2010. La calandra con il disegno tiger nose, il naso di tigre delle Kia, perde i listelli orizzontali in favore di un motivo tridimensionale ad artigli nero lucido, in coda le luci sono tutte rosse e pulite nello stile grazie a luci LED, l’antenna sul tetto prende la forma di una pinna di squalo e per i cerchi da 17 e 18” c’è un nuovo disegno. Sportage 2014 si veste anche di tre nuovi colori (bianco perlato, grigio scuro e blu metallizzati) e di cinque livree opache ottenuti con l'applicazione di pellicole (Military Skin, Ocean Skin, Black Skin, Passion Skin e Royal Purple Skin).

SOFT TOUCH All’interno, la plancia e la parte superiore dei pannelli porta si arricchiscono di rivestimenti meno plasticosi e più morbidi e - per la versione top - è disponibile una inedita selleria in pelle chiara. Come sempre capita a ogni restyling, la tecnologia di bordo si aggiorna sulla Kia Sportage 2014, con nuovi strumenti che, a seconda delle versioni incorporano un display da 4,2”, e l’opzione di un sistema audio Infiniti Premium Sound con sette altoparlanti comandato dal display da 7” al centro della plancia.

SALTO DI QUALITA' Per godere al meglio del suo nuovo sound Infiniti Kia Sportage 2014 ha ricevuto molte attenzioni sul fronte del comfort acustico, con un parabrezza isolante e una serie di interventi sulla meccanica per ridurre la rumorosità, come i supporti elastici per il sottotelaio (prima imbullonato), semiassi ora di pari lunghezza e il fissaggio più rigido del gruppo trasmissione. La Sportage 2014 si presenta anche con una bella messa a punto dell’assetto ottenuta grazie a una nuova barra antirollio anteriore e a nuovi ammortizzatori. Cambiano anche i supporti dei montanti anteriori, più isolanti, e le molle posteriori, leggermente irrigidite per sopportare al meglio il pieno carico o in caso di traino.

IL PLUS DEL GPL Novità interessante per la Sportage 2014 è la versione Eco GPL+. Importante è quel + a corredo del nome che indica un impianto a iniezione diretta di GPL sviluppato da BRC. Il GPL entra direttamente in fase liquida nei cilindri e segue, da prima della pompa ad alta pressione fino allo spray nei cilindri, lo stesso percorso che segue la benzina del motore 1.6 GDI da 135 cavalli. Una prima tecnologica che assicura emissioni ridotte all’osso del GPL (140 vs 158 g/km), prestazioni molto vicine a quelle dell’alimentazione a benzina e avviamenti possibili a GPL anche a freddo. Il serbatoio del GPL ha un sistema ottico di rilevazione del riempimento, possibile fino all’80%. I consumi rimangono del 20/25% superiori rispetto ai consumi di benzina (8,8 vs 6,8l/100km nel ciclo combinato). Eco GPL+ è disponibile solo per la Sportage 2WD, con la trazione sulle ruote anteriori.

REBEL DI NATURA La famiglia Sportage 2014 si divide in due famiglie, 2WD e AWD, ben distinte. La trazione anteriore è abbinata ai motori 1.6 GDI a benzina e benzina GPL Eco GPL+ e il 1.7 CRDi a gasolio da 115 cavalli mentre la AWD diventa Sportage Rebel e conta sul motore 2.0 CRDi nelle due versioni da 136 e da 184 cavalli. Tre allestimenti, Active, Cool e Class, per Sportage 2WD e altrettanti per Sportage Rebel, Pure, Feel e Rebel con la R rossa. I prezzi per Sportage 2WD passano da 20.250 a 25.750 euro, con le versioni Eco GPL+ al medesimo prezzo delle versioni a gasolio (+2500 euro vs 1.6 GDI), Sportage Rebel costa da 27.250 a 36.250 euro.

COME VA Dopo una generazione carina ma anonima, premiata più per il suo prezzo interessante che per la sensualità delle linee e una generazione dallo stile nautico, adatta a palati esotici, lo stile ha fatto una svolta seria, una inversione a U con tanto di freno a mano. Una svolta fortunata che ha fatto desiderare l'ultima Sportage con tanto di lista di attesa. Ora è il momento di un restyling minimo, giusto per segnare un passaggio, ma novità più sostanziali di quanto l’aggiornamento nello stile possa lasciar pensare. Quel passo in più rende la Kia Sportage 2014 più moderna, confortevole e al passo con la concorrenza che avanza e si rinnova. E le luci posteriori tutte rosse rendono la coda più moderna.

L'APPARENZA INGANNA A dispetto di altre SUV con lo stile sportivo, la Sportage è piuttosto spaziosa all'interno. Anche perché il suo stile sportivo nasconde in maniera molto efficace proporzioni più massicce di quanto sembri anche in altezza. Tanto spazio per chi siede davanti ma anche uno spazio per le gambe da limousine per chi siede dietro. Il bagagliaio sembra a prima vista più piccolo di quanto sia in realtà, non tanto nella base quanto in altezza, con il piano di carico a filo con la soglia che nasconde un vano molto grande dedicato a una vera ruota di scorta full size. In emergenza, intorno alla ruota o all'interno del cerchio, trovano posto piccole borse in quantità.

SILENZIO, SI VIAGGIA Il primo contatto è fisico, con le sue nuove plastiche interne. Della prima release della nuova Sportage ho un ricordo di un’auto non economica ma nemmeno opulenta, la sensazione che trasmette Kia Sportage 2014 è di un’auto in linea con la concorrenza e con una confortevole sensazione di qualità. Non diventa opulenta ma le nuove plastiche rendono il suo arredamento più confortevole. Anche gli interventi sottopelle hanno portato frutti tangibili. La Kia Sportage 2014 si fa sentire subito meglio isolata dall’esterno e dalla strada. La differenza è sensibile. Tra scocca e ruote ora c’è un filtro e si fa sentire, ora si è meglio isolati dalla strada. Anche il parabrezza isolante fa il suo lavoro e riduce la sonorità aerodinamica di fondo, che nei lunghi viaggi finisce per stancare.

QUESTIONE DI FEELING Come per il comfort acustico, anche gli interventi sull’assetto sono altrettanto importanti e sensibili. Mi è capitato di provare una Sportage per più tempo rispetto a quello a disposizione nelle prime prove in anteprima, tanto da rendermi conto che l’assetto non era uno dei suoi punti di forza. Una tendenza ad appoggiarsi sulla ruota esterna anteriore e ammortizzatori posteriori troppo rigidi, non rendevano la guida così serena e piacevole. Forte di questa esperienza ho messo alla prova la Kia Sportage 2014 senza risparmiare alcune angherie, come la prova dosso. E la coda della nuova Sportage non salta più! E ora via a buttarla in piega sulle curve senza pietà. Ora l’assetto è ben bilanciato, più equilibrato e dà quella piacevole sensazione di confidenza che rende la guida appagante, al passo o sportiva.

A TUTTO GAS Novità motoristica è la versione Eco GPL+ del motore millesei a iniezione diretta di benzina da 135 cavalli venduto al medesimo prezzo del motore a gasolio da 136 cavalli. Una scelta di campo, GPL o gasolio? Il 1.6 GDI non è un fenomeno di brillantezza di natura, un poco ruvido e magro nel salire di giri e che dà il meglio se lo si strapazza un poco. Nella sua versione a GPL il comportamento non cambia di molto, perde un poco di brillantezza ma ci si accorge del cambiamento solo se si soppesano le prestazioni con il bilancino. È un GPL vero, che parte anche a GPL. Facendo due conti, se il consumo medio del 1.6 GDI a benzina è pari a 6,8 l/100 km, a GPL consuma circa 8,8. Considerando il prezzo del GPL, circa 0,74 euro/litro, ogni 100 km si spendono in media circa 6,5 euro. Mentre con il motore a gasolio, che ha una media dichiarata di 5,3 l/100 km, il costo è di 8,85. Considerando anche la componente ecologica del GPL, è una scelta interessante, pure per chi una coscienza verde non ce l’ha e vuole muoversi in Area C a Milano come nei blocchi del traffico.


TAGS: Tutte le prove auto del 2014

Novità auto
Kia Sorento 2015
Kia Sorento 2015

Le prime immagini ufficiali della Kia Sorento 2015

1 50 0
#kiaageofsport
Kia Sportage: Age of Sport II
Kia Sportage: Age of Sport II

Alla ricerca del salto perfetto con Kia Sportage

1 48 0
#kiaageofsport
Kia Sportage: Age of Sport
Kia Sportage: Age of Sport

Ultimo fango a Pila, guarda il video

1 71 0
Back To Top