Prova video
Ford Kuga restyling: prova. dotazioni, prezzi

Ford Kuga restyling:
prova. dotazioni, prezzi

Ford Kuga: un lungo tour da Atene a Capo Nord per testare le qualità del restyling della suv dell'Ovale Blu.
1 16 0
Autore:
Massimo Grassi

ALL'AVVENTURA Ci sono posti che vanno visitati. Punto e stop. Luoghi che ti riempiono gli occhi e lo spirito. Un esempio? Io dico la Lapponia. Infinite distese di neve intervallate da piccoli laghi, quasi sempre ghiacciati. Io l'ho vista, giusto pochi giorni fa. Merito del Ford Kuga Adventure, un tour che ha attraversato l'Europa da Atene alle terre dei Sami, nato per presentare il restyling della suv dell'Ovale blu. Ecco com'è andata.

LA SUV ANDATA NEL FREDDO Fa freddo. D'altra parte lo immaginavo: Ivalo, al di là del Circolo Polare Artico. Mese di novembre. Eppure tutto ha un senso: sono qui perché c'è da provare la nuova Ford Kuga e quale palcoscenico migliore per mettere seriamente alla prova la rinnovata suv dell'Ovale Blu? Il mondo intorno a me è completamente bianco e il termometro segna -2. Nulla di sconvolgente. Purtroppo ci pensa il vento a rendere le cose più difficili e fredde. Insomma: non vedo l'ora di partire. Intanto attendo che arrivino le chiavi e giro intorno alla Kuga per non perdermi nemmeno un dettaglio di ciò che è cambiato.

IL GIUSTO Ok, ecco la griglia esagonale, bella e in grado di raggiungere lo scopo per la quale è stata disegnata: donare alla Ford Kuga una presenza su strada più importante. Poi i gruppi ottici, assottigliati rispetto alla versione precedente che, per quanto riguarda quelli posteriori, riprendono quanto già visto sulla Focus, con però delle linee più nette e taglienti. A me piacciono. Intanto il freddo mi entra nelle ossa e per fortuna il giro turistico intorno alla Kuga è quasi finito. Come ogni buon restyling che si rispetti le novità estetiche non sono poi così numerose.

RESTYLING TECH Ecco finalmente le chiavi: posso entrare. Per fortuna perché altrimenti Jack Frost sarebbe arrivato a querelarmi per plagio. Entro nella Ford Kuga e mi ritrovo in un ambiente familiare e accogliente. Lo sguardo mi cade subito sulla strumentazione, leggermente ridisegnata e ora un po' più chiara e leggibile. Il mio spirito geek mi fa voltare lo sguardo verso destra, ed eccolo lì: il monitor touch del Sync 3, la versione più recente del sistema di infotainment Ford che finalmente sbarca anche sulla Kuga. Le dimensioni non sono XXXL ma è comunque tutto molto chiaro. Vi dirò: preferisco i sistemi gestibili tramite rotella, ma sulla Ford Kuga il monitor non è eccessivamente infognato e si raggiunge comodamente. Le icone inoltre sono sufficientemente grandi. Se poi collego il mio iPhone ecco comparire l'interfaccia di Apple CarPlay. Se avessi uno smartphone Android sarei felice lo stesso: il Sync 3 della Ford Kuga infatti supporta anche Android Auto.

ARIA DI CASA Il restyling della Ford Kuga termina qui: il resto è uguale alla generazione precedente e non è certo un male: spazio a sufficienza per 5 persone, un bel bagagliaio sfruttabile e quella sensazione di solidità tipica di Ford. Se volessi più eleganza potrei scegliere la Ford Kuga in versione Vignale, con i suoi ettari di morbida pelle e inserti in materiali pregiati. Oppure se volessi dare sfogo al mio animo più corsaiolo potrei salire su una Kuga ST, ovvero la declinazione sportiva della suv made in Ford.

SOPRA I 20.000 Il listino della nuova Ford Kuga parte da 23.250 euro, relativi all'allestimento base con il 1.5 benzina da 120 cv. Per mettersi al volante di una Kuga equipaggiata col nuovo TDCi 1.5 da 120 cv e cambio manuale bisogna mettere sul piatto almeno 25.250 euro. La nuova versione sportiva ST Line richiede almeno 28.750 euro (1.5 Ecoboost da 120 cv) ed è disponibile con tutte le motorizzazioni diesel. Diesel che possono essere abbinati anche alla trazione integrale, a partire da 32.250 euro. La Ford Kuga Vignale invece parte da 37.000 euro. 

LISTINO RICCO La lista degli optional disponibili per la Ford Kuga è ricca e completa e già sull'allestimento base non manca praticamente nulla: sistema di frenata d'emergenza e Torque Vectoring sono disponibili di serie su tutte le versioni. Per avere il sistema di infotainment Sync 3 con monitor touch da 8" invece bisogna mettere a budget 1.500 euro.

SCELTA OBBLIGATA Vi ho già detto che fa freddo? Si, forse l'ho accennato. Le strade sono imbiancate e mi immagino un giovane Hakkinen intento ad correre a tuono in derapata perenne. Io mi accontento di arrivare sano e salvo a destinazione e per aiutarmi nello scopo Ford ha portato qui in Finlandia unicamente Kuga a trazione integrale. Da una parte è un peccato perché non potrò saggiare le qualità del nuovo TDCi 1.5 da 120 cv, dall'altra sono più tranquillo perché con questa neve le 4 ruote motrici non possono che farmi comodo.

VECCHIE CONOSCENZE Al mio servizio c'è il 2.0 TDCi da 150 cv, una vecchia conoscenza. Con lui è presente il cambio manuale 6 marce, una goduria con i suoi innesti più precisi di uno svizzero pignolo. Finalmente posso partire. Nonostante il freddo il motore della Ford Kuga non brontola e la sua voce non entra mai in abitacolo. Bravo il 2.0 TDCi, silenzioso e sommesso ma in grado di mostrare i denti quando serve. La coppia di 320 Nm è disponibile già da 1.750 giri e pur non avendo un tiro poderoso, è costante e si fa sentire.

QUELLO CHE MI ASPETTAVO Trattandosi di un restyling non mi aspettavo che le doti dinamiche della Ford Kuga risultassero stravolte o anche semplicemente cambiate: per fortuna è così. Nel candido paesaggio mi gusto quell'assetto giusto tipico di Ford, mai morbidoso e che non ci dà mai la sensazione che l'auto si appoggi in curva. Curve che non sono poi così numerose lungo il tragitto tra Ivalo e Alta, ma che vengono sempre affrontate con tranquillità. Lo sterzo è sincero e diretto, come nella miglior tradizione dell'Ovale Blu. Anche quando quell'unica volta in tutti i 300 e passa km macinati nelle fredde terre del nord ho sentito la Ford Kuga che quasi se ne andava via per far pupazzi di neve in mezzo ai campi, la precisione dello sterzo mi ha evitato di terminare anzitempo il mio tour. 

TANTI AMICI Riconoscimento segnaletica stradale, sistema anti collisione, cruise control adattativo... la lista dei sistemi di assistenza alla guida disponibili sulla Ford Kuga è ricca. Stavo quasi per testare la frenata di emergenza, per fortuna mia e delle 2 renne che mi hanno attraversato la strada non ce n'è stato bisogno. 

 


TAGS: ford ford kuga suv Ford Kuga restyling Lapponia

Prova su strada
Ford Ka+: prova, dotazioni, prezzi
Ford Ka+: prova, dotazioni, prezzi

Ford Ka+: ora si bada al sodo con 5 porte e tanto spazio per i passeggeri

14 0
Prova Video
Ford Edge: la prova di Mark Grylls
Ford Edge: la prova di Mark Grylls

Ford Edge: nella savana africana Mark Grylls cerca un modo per portare a casa la pelle e la sua SUV

1 38 0
News
Kuga ST-Line: il SUV di Ford si fa sportivo

Ford Kuga ST-Line: arriva la versione sportiva del noto suv intermedio

4 0
Back To Top