Prova
Ford Ka 2009

Ford Ka 2009

La Ford Ka 2009 è spigolosa nelle forme ma non nel carattere, con tanto comfort per una piccola e altrettanto divertimento di guida. Arriverà a gennaio a prezzi che partono da 9.750 euro.
17 0
Autore:
M.A. Corniche

COM'È E' la concorrente diretta della Fiat 500, non foss'altro perché esce dalla stessa linea di produzione a Tychy in Polonia e ne condivide buona parte di pianale e meccanica. E anche la Ford Ka 2009 continua la storia di un'auto geniale che non ha motorizzato l'Italia diventando un mito come la Fiat 500 ma che ha portato idee innovative nello stile e nella funzionalità. Tanto da consentire alla sua prima serie una longevità rara tra le auto moderne fino a festeggiare i 12 anni.

RAMSETE La forma a piramide della Ka, con le ruote a tirare gli angoli e il tetto piccolo torna sulla nuova Ka, meno schiacciata però e con fiancate alte come murate nautiche. La lunghezza totale è la stessa, 361 centimetri, ma l'altezza aumenta di dieci centimetri e perde la forma da simpatica pagnottella. Mantiene lo stile dei vetri laterali, la bombatura alla fine del tetto, ma le manca nello stile la genialità della capostipite, capostipite anche dell'Edge Design, lo stile puntuto che dalla Ka in poi ha tagliato tutte le Ford spianando la strada al Kinetic Design.

A CODE TOZZE Come la Fiat 500 è un poco tozza nel tre quarti posteriore, è più gradevole nella vista posteriore secca ma le manca il faccino rubacuori della 500. La scelta del colore è importante e la gamma disponibile fa invidia ai tessuti di Etro: meglio bianca, anche se fa tanto colore di lancio della Fiat 500, cioccolato fondente è molto chic e molto Bulgari, il color Lambrusco le dona e l'azzurro metallizzato è bello brillante. Del resto il gioco dei colori è stata una furbata del marketing Ford per tenere vivo l'interesse della prima Ka. "La voglio solo verde"... Ora il gioco della personalizzazione con numerosi colori per la carrozzeria, altrettanti per gli interni e per i sediliè spinto e il gioco del rilancio punta su allestimenti speciali a tema ogni trimestre, a partire dalla Tattoo, poi la Ka Digital, la Grand Prix...

STILE LIBERO Più riuscito è lo stile dell'abitacolo, con unaconsolle centrale che si insinua tra i due posti anteriori come lo stretto di Gibilterra, in bianco perlato nell'allestimento Titanium come la cornice del cruscotto. Il disegno è bello moderno, con le bocchette di aerazione che ricordano il disegno di una base Spectre e forse è per questo che l'ultima Bond girl ha scelto Ka per Quantum of Solace. Una forma originale, un po' liquida con la parte in bianco che sembra una colata artistica di vernice. In mezzo alla consolle, in alto a portata di mano c'è la leva del cambio.

QUATTRO CON La nuova Ka segue le orme della prima Ka e si produce nella solita magia dello spazio, con quattro posti comodi anche per chi sta dietro, con sedili che nelle dimensioni e nelle imbottiture rigide al punto giusto non hanno nulla dei sedili da piccola. La plancia davanti al passeggero è scavata all'osso per lasciare tanto spazio per le gambe, ma trova spazio per un grande cassette portaoggetti. Come grandi sono le tasche delle portiere, capaci da bottiglie da litro per non correre il rischio disidratazione. Per raggiungere i posti posteriori il varco non è larghissimo, anche se i sedili anteriori scorrono bene in avanti, ma è piuttosto alto, evitando di piegarsi nell'accesso come un metro da carpentiere.

POZZETTO Il bagagliaio, oltre a essere degno di tale nome, sarebbe degno anche di un'auto un poco più grande con 224 litri regolari e ben sfruttabili. La soglia di carico, come per la Fiat 500 non è delle più basse, ma nemmeno delle più alte.

DUE MOTORI I motori sono giusto un paio, un progresso rispetto alla scelta monomotore della prima Ka, dovuto alla disponibilità del motore a gasolio. I motori sono gli stessi disponibili per la Fiat 500, il milledue a benzina con 69 cavalli e il milletré turbodiesel Duratorq (Multijet) da 75 cavalli. Pochi cavalli le separano ma la coppia fa la differenza, con 102 Nm a 3000 giri per la 1.2 e 145Nm tra 1500 e 3500 giri per il TDCi. Prestazioni uguali: velocità massima 160 e 161 km/h, 0-100 km/h in 13,1 secondi. Parsimoniosa nei consumi con quasi 20 km per litro di benzina e quasi 24 per litro di gasolio. Allo studio anche una versione a gas.

KA VS 500 Stesso pianale, stessi motori ma non è la stessa auto con un vestitino differente. I tecnici Ford hanno lavorato soprattutto sulle dinamiche di guida, con una barra antirollio posteriore, una differente taratura di quella anteriore, ammortizzatori del 30% più morbidi e una taratura differente per sterzo e servosterzo elettrico. Differente anche la taratura dell'ESP, più sportiva, e la mappatura dei motori.

DUE DI PIKKA Anche per scelta degli allestimenti la solita semplicità delle gamme Ford riduce l'imbarazzo con due opzioni. Plus, con airbag frontali e laterali, servosterzo elettrico, chiusura con telecomando, computer di bordo e specchi regolabili elettricamente. Titanium, con climatizzatore manuale, finiture bianco perlato all'interno, cerchi in lega da 15 pollici e fendinebbia.

PREZZI LEGO Anche con i prezzi non c'è rischio di perdersi nella giungla di versioni di altre marche: 9.750 euro per la 1.2 Plus, 11.000 euro per la 1.3 TDCi, a cui aggiungere 750 euro per il filtro antiparticolato e 1250 euro per avere gli agi dell'allestimento Titanium. Per tutte la dotazione di airbag prevede soltanto frontali e laterali, mancano quelli a tendina che costano alla Ka quattro stelle nei test di crash EuroNcap mentre la 500 ne conquista cinque. Clima manuale 750 euro, Esp 250. A confronto con la Fiat 500 e pari equipaggiamento la Ka costa circa 6/700 euro in meno. Lancio il 17/18 gennaio 2009, ma prevendita da dicembre per chi pensa a sfruttare l'ultimo mese di rottamazione.

COME VA Ha un aspetto solido la piccola Ford Ka 2009 e sembra più grande della vecchia anche se è soltanto più alta, con i volume pieni che le conferiscono la solidità di un bel mattoncino. Ben verniciata e ben rifinita all'esterno e ben costruita all'interno. I materiali dell'abitacolo appagano più l'occhio che il tatto, acustici al tamburellare ma solidi nell'aspetto.

IN PIEDI MA COMODI La posizione di guida sembra subito piuttosto verticale, ma è ben disegnata e la prima sensazione di stare un po' in piedi se ne va presto per lasciare il posto a una piacevole sensazione di essere seduti bene, anche se il volante si regola soltanto in altezza. Lo schienale regolabile in continuo con il pomellone fa trovare la posizione ottimale schiena/volante.

IN ISOLAMENTO Giro la chiave e accendo il motore, ma faccio fatica a sentirne il rumore.
Silenzioso lui, ben isolata lei, la Ka. Lui gira sereno e silenzioso fino a quando non gli si tira un po' la volata oltre i 4000 giri, ma non disturba mai. Lei è davvero confortevole per una piccola, ben filtrata dalla strada, ben disegnata per bucare il vento e ben isolata per rendere anche un diluvio un ticchettio naturale, anche se tutto il tetto è un piacevole vetro panoramico.

 

IN PUNTA DI GOMME Attenzione particolare è stata dedicate alle gomme per ridurre al minimo il rumore di rotolamento pur mantenendo un bel grip. E anche sulla strada allagata la Ka si comporta bene, pure alla prova dell'acquaplaning. Notevole il comfort anche ai 130 autostradali, con la piccola Ka pronta ad affrontare viaggi con serenità.

FORD KA-RT La serenità di viaggio deriva anche dalla sicurezza che la Ka trasmette a chi guida. Come la prima Ka, anche la nuova Ka è molto divertente da guidare, con lo sterzo diretto e preciso e la sua tendenza a non scomporsi mai e a non sdraiarsi mai verso l'esterno della curva. Si va veloci anche sul bagnato avendo la sicurezza di quello che si sta facendo e di quanto margine rimane prima di raggiungere il limite. Divertimento e precisione che si trasformano in una piacevole e confortante sensazione di sicurezza per chi alla guida chiede soltanto il raggiungimento di una meta.

MILLEDUE Il motore a benzina è silenzioso e non è un mostro di potenza ma Ford ha lavorato bene sulla mappatura elettronica ed ètarato molto bene sui 900kg di peso e sulle dinamiche della Ka. È agile, pronto a farsi comandare da una frizione facile e sempre disponibile ai regimi a cui si viaggia più di frequente, tra 1500 e 3000 giri. Se si affronta una salita o si viaggia carichi ci si rende conto che non ha muscoli da atleta ma ci si abitua presto al suo carattere e la guida scorre piacevole, assecondata da un cambio che oltre a trovarsi a portata di mano è anchevelocissimo e a prova di errore.

MILLETRE Da qui in poi vale la pena leggere la prova se percorrete almeno ventimila chilometri ogni anno o se li percorrete spessoin autostrada sfidando autovelox e tutor. Perché la differenza di prezzo tra benzina e diesel vale circa 1.000 litri di benzina che con la Ka 1.2 significa che i primi 19.000 chilometri sono gratis. Anche se il diesel sarebbe il motore ideale per il buon telaio della Ka. Trasmette pochissime vibrazioni all'interno ma un poco più rumore e dalla sua ha più potenza ma soprattutto più coppia per non essere costretti a usare il cambio come accade con la Ka a benzina, per una guida più brillante e divertente e con consumi davvero ridotti. Il peso in più sulle ruote anteriori non turba l'equilibrio della Ka. Anzi, la Ka TDCi è più sensibile all'acceleratore e meno neutra per divertirsi ancora di più.


TAGS: prova ford ka 2009 motor show 2008 tutte le prove del 2008 Le novità auto del 2009, l'elenco aggiornato

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Ford Ka 1.2 Plus MY 2010 69 Cv / 51 Kw 10.250 €
Ford Ka 1.2 Titanium+ MY 2010 69 Cv / 51 Kw 11.750 €
Ford Ka 1.2 Plus GPL MY 2010 69 Cv / 51 Kw 11.750 €
Ford Ka 1.2 Black&White Edition MY 2010 69 Cv / 51 Kw 13.250 €
Back To Top