Autore:
Marco Rocca

AND THE WINNER IS... Dopo tre giorni in mezzo al caos milanese, tra modelle, fotografi e traffico da derby in zona San Siro, quanto hanno bevuto le nostre Fiesta ST? In ben oltre 100 chilometri di sola città - e ribadiamo di sola città -  i consumi medi rilevati da pieno a pieno sono stati diversi, risentendo dello stile di guida di ciascun driver. Ma non così diversi come, forse, ci aspettavamo.

I NUMERI Alessandro - lo Sportivo-  dal piede pesante e dal portafoglio alleggerito ha percorso in totale 154,5 chilometri e, per ripristinare il pieno nel serbatoio, ha dovuto spillare alla pompa 24,96 litri. Quindi ha consumato 16,16 litri per 100 km, ovvero 6,2 km/litro.  Nel mezzo si è piazzato Gabri  - l’uomo  Smart - che ha guidato come ha sempre fatto con la sua auto, né troppo forte né con la flemma di un anziano. In questo caso per rivavere il pieno sono stati necessari 23 litri esatti a fronte di 154,8 chilometri percorsi. Il suo consumo è stato di 14,85 litri per 100 km, ovvero 6,73 km/litro. Quello dal piede di velluto è stato Marco - l’eco-friedly - che al piede pesante ha sostituito un piede pensante e ha portato a casa un meritatissimo 13,21 litri per 100 km, consumando 17,18 litri per 130 chilometri, ovvero 7,6 km/litro.

PRO E MEDIOMAN Un risultato che, alla fine della nostra Fashion Marathon, è interessante per una piccola sportiva da 182 cavalli messa alla prova dei continui stop&go importi dal traffico caotico della settimana della moda milanese. Interessante è anche il confronto tra piloti. Marco e Ale sono due professionisti, due tester di MotorBox, Gabriele è il nostro responsabile commerciale e marketing messo alla guida della Fiesta ST come prototipo del medioman del volante, buon guidatore ma non esperto di motori. E, pur non esagerando come Ale che quasi ha sgommato anche in posteggio, si è avvicinato più al suo risultato che a quello del piede pensante di Marco. Segno che sapere cosa avviene sotto al cofano, avere conoscenza delle dinamiche e delle logiche del motore aiuta anche nel contenere i consumi.

FUN DRIVING  A fronte di risultati non così differenti tra la guida attenta di Marco e quella disattenta di Ale, poi, viene da chiedersi se valga la pena prestare più attenzione all'indicatore di cambiata della Fiesta ST, come ha fatto il nostro driver Marco, o pensare soltanto a divertirsi. Tra lui e Alessandro, lo Sportivo, dopo tre giorni ballano tre litri di benzina e questo fa capire che anche andando forte, la Fiesta ST non consuma poi così tanto. La guida spigliata, alla fine, è quella che paga di più, anche soltanto per il piacere di sentire il bel rombo cupo della Fiesta ST.

 



TAGS: fiesta fashion marathon