Autore:
M.A. Corniche

COM'E' Appena ritoccata nello stile, ora la gigaSUV di Audi pensa anche ad aggiornare la meccanica con l'ultima release dei suoi motori. V6 o V8, i nuovi/rinnovati motori prestano un'attenzione particolare alle emissioni passando per la riduzione del peso e dei consumi. Tutti sono alimentati a iniezione diretta e sovralimentati, con turbo o con compressore, per ottenere migliori prestazioni tenendo ferma la cilindrata. Per tutti c'è anche il sistema di recupero dell'energia per produrre l'energia elettrica necessaria nelle fasi di frenata senza caricare ulteriormente il motore durante le fasi di accelerazione.

V6 3.0 TDI La seconda generazione del motore best seller 3.0 TDI non ha nulla in comune con il precedente, eccetto la potenza di 240 cavalli, con una coppia costante di 550 Nm tra 1.750 e 2.500 giri per 7,9 secondi per lo 0-100 km/h e 215 km/h. I consumi media dichiarati di 7,4 litri ogni 100 km, diminuiscono di 1,7 litri ogni 100 km (-19%) e le emissioni non superano i 195 grammi per chilometro.

DIETA SFEROIDALE Il nuovo V6 TDI pesa 25 chilogrammi in meno, per un totale di 193 chilogrammi, grazie alla trasmissione a catena (-4kg), al basamento in grafite vermicolare con telaietto in ghisa sferoidale (-8kg), al nuovo albero motore (-2kg) e a un'attenzione al peso per ogni dettaglio dalle nuove testate ai nuovi collettori bistadio in materiale sintetico con una unica farfalla centrale. Il basamento e le testate cilindri dei circuiti separati per l'acqua di raffreddamento perché nella fase di riscaldamento e ai bassi regimi l'acqua di raffreddamento non circoli nel blocco motore, risparmiando energia e portando rapidamente l'olio a temperatura per raggiungere in fretta la migliore scorrevolezza. Il turbocompressore è nuovo e l'impianto di iniezione Common Rail genera una pressione che raggiunge i 2.000 bar.

V6 3.0 TDI CLEAN Il nuovo V6 è disponibile anche in una versione più pulita che rispetta la normativa Euro 6, in vigore nel 2014. Le tarature sono differenti e il catalizzatore DeNox riduce i restanti ossidi di azoto grazie a un additivo. Il 3.0 TDI Clean eroga 240 CV e 550 Nm nella gamma di regimi tra 2.000 e 2.250 giri. Accelera la Q7 in 8,1 secondi da 0 a 100 km/h fino alla velocità massima 215 km/h e in media consuma 8,4 litri 100 km.

V8 4.2 TDI Anche il V8 a gasolio si preoccupa di ridurre consumi ed emissioni grazie all'impianto di iniezione con una pressione di 2.000 bar e al ridotto attrito interno, passando da 9,9 a 9,2 litri ogni 100 chilometri. La potenza non cambia, 340 CV, ma la coppia aumenta fino a 800 Nm tra i 1.750 e i 2.750 giri per 6,4 secondi sullo 0-100 km/h e 242 km/h di velocità massima.

3.0 TFSI Anche il V6 a benzina è stato sottoposto alla dieta del downsizing, compensando la riduzione della cilindrata con il compressore montato tra le due bancate a V di 90° , con doppio intercooler, per due varianti di potenza da 272 e da 333 cavalli. Per la versione meno potente la coppia massima raggiunge il picco di 400 Nm tra 2.250 e 4.750 giri per 0-100 km/h in 7,9 secondi e 222 km/h. La versione più potente eroga 333 CV con 440 Nm tra 2.900 e 5.300 giri, per 0-100 km/h in 6,9 secondi e 243 km/h. Il consumo si riduce del 12 e del 16% rispetto ai motori 3.6 FSI e 4.2 FSI, con 10,7 litri per 100km dichiarati nel ciclo combinato.

TIPTRONIC OTTO Per ridurre i consumi i nuovi motori si servono del nuovo cambio automatico Tiptronic che sceglie la marcia migliore tra le otto che ha a disposizione (il rapporto è 7,25:1), consentendo un bel 5% nel risparmio di carburante. Realizzato sulla base del sei marce precedente ha una frizione supplementare e la frizione del convertitore ottimizza lo slittamento e un ammortizzatore nel convertitore taglia le vibrazioni del motore. Grazie a una pompa dell'olio elettrica consente lo Start & Stop e il radiatore dell'olio viene riscaldato a freddo dal liquido di raffreddamento del motore per cambiate morbide ed efficienti da subito.

QUATTRO La trazione è sempre integrale quattro e in condizioni normali la spinta è distribuita al 40% sulle ruote anteriori con il differenziale centrale meccanico pronto a cambiare il rapporto con il 65% all'anteriore e l'85% al posteriore. I cerchi sono da 18 pollici con gomme taglia 236/60 0 255/55 a seconda delle versioni con la possibilità di richiedere cerchi fino a 21 pollici, dischi freno carboceramici e sospensioni a controllo elettronico.

VUDODICI Rimane in listino la più esagerata della Q7, la versione che le vale la palma della SUV più potente al mondo, spinta dal V12 TDI 6.0 da 500 CV con una coppia da fare i buchi nell'asfalto di 1000Nm tra 1750 e 3250 giri. Il cambio Tiptronic rimane a sei marce e il tempo sullo 0-100km/h si ferma a 5,5 secondi. La velocità massima è autolimitata a 250km/h e i freni carboceramici sono di serie così come i cerchi da 20 pollici.

PREZZI I prezzi della Q7 con i nuovi motori partono dai 58.700 euro della Q7 V6 TFSI 272Cv fino ai 135.900 euro della Q7 V12. La Q7 V6 3.0 TDI parte dai 56.700 euro della versione base, ai 59.900 euro della versione Advanced (che aggiunge cruise control, Audi Soundsystem, aiuto al posteggio Plus e navigatore con MMI) fino ai 63.400 euro della Advanced Plus (che aggiunge Adaptive Light, interni in pelle, sedili anteriori regolabili e riscaldabili elettricamente); per il motore Clean si spendono 1100 euro in più. La Q7 V8 4.2 TDI costa da 77.000 a 80.500 euro.

COME VA Dal posto di comando della gigaSUV (509x 217cm) quadrianellata i due strumentoni tirati verso il basso come occhioni tristi che non sono mai stati moderni ricordano l'età della Q7, presentata al salone di Francoforte del 2005. Il restyling esterno ne ha ringiovanito parecchio le linee ma l'abitacolo è rimasto un po' datato.

V6 3.0 TDI Sotto le lamiere liftate c'è anche il nuovo cuore tremila, condiviso nella sua versione depotenziata (-10cv) con l'ammiraglia A8. La prima reazione, appena acceso il V6 e mossi i primi metri, è stata: acc, abbiamo sbagliato, abbiamo preso il V6 a benzina! Cerca cerca nelle tascone sulle portierone la scheda tecnica e… no, è proprio il nuovo TDI. Silenzioso se non per un piacevole rombo da V6 a benzina. E senza vibrazioni, come un V6 a benzina.

Q.B. QUANTO BASTA Con la sua bella coppia non si sente il bisogno di far salire i giri e la Q7 si muove tranquilla con il V6 che gira altrettanto tranquillo e il Tiptronic che zitto zitto snocciola le otto marce senza farsi accorgere. Se proprio si tirano le marce basse, il V6 è ben insonorizzato e mai fastidioso. Agile, fluido e silenzioso sul cornicione della Q7, farà una gran figura su Audi più compatte e leggere. E, per la Q7, non si sente il bisogno del V8 TDI, se non per la libidine del motore V8 o se si viaggia molto sulle autobahn tedesche senza limiti di velocità.