Autore:
Simone Dellisanti

FAMIGLIA ON BOARD Le station wagon, le auto familiari con un bel bagagliaio ampio sono una tipologia di auto che ancora vedo spesso scorrazzare per strada e questo non può che farmi piacere. Altrimenti, ma sai che monotonia per le vie della città, tutti SUV e B-SUV. Di tanto in tanto ci vuole una familiare che passa con il suo bagaglio allungato, i bambini che giocano e gridano sui sedili posteriori e, davanti, i genitori che cercano di calmarli giostrandosi tra giochi, peluche e minacce non meglio identificate. Hyundai continua a puntare forte sulle station wagon e lo dimostra con la sua i30 Wagon, una familiare che accoppia comfort, abitabilità e tanti angeli custodi per assistervi durante la guida. Non sia mai che vostro figlio vi infili quel biberon nell'orecchio e voi non vediate quel pedone sulle strisce.

CHE SOLIDITA' Chi ha detto che una station wagon deve essere per forza sgraziata e ingombrante per essere spaziosa e confortevole? La Hyundai i30 Wagon rapisce il mio sguardo. Ha davvero una bella linea sinuosa, rassicurante, solida, con la coda che scende verso il basso a mo' di shooting brake. Il muso non presenta inutili ghirigori o orpelli estetici, cosa che apprezzo molto, ma un'ampia griglia frontale che scende e si stringe verso l'asfalto. Inoltre, quei fari Full Led hanno davvero una bella firma luminosa. Il lato B? Anche qui dietro ci solo le luci a Led mentre la forma della coda è solida, quadrata, l'ideale per la bocca del bagagliaio che non sacrifica la praticità sull'altare dell'estetica.

SI...PUO'...FAREEEE!!!! Una volta aperto il portellone, rigorosamente a mano (non avrebbe guastato l'apertura automatica o assistita, soprattutto se nel contempo siete impegnati a tenere in mano altro) ci sono ben 600 litri di capienza in configurazione standard. Lo spazio aumenta a 1.650 litri se abbassate i sedili posteriori perché i pupi sono dalla nonna…ma la moglie persevera nel voler portare il guardaroba dalla vostra dimora alla casa in montagna. State tranquilli comunque. Ci starà tutto qui dentro. Anche quella borsa di Gucci che assolutamente non può essere messa insieme alla altre valigie. Basta appenderla ai ganci laterali così non si rovinerà. Per non parlare poi del prezioso phon a sei velocità introvabile che non deve essere schiacciato. Basta metterlo in uno dei cinque pozzetti a scomparsa e il gioco è fatto. Con buona pace dei sensi di colpa causati dal broncio della Signora Pina.

COME SI STA? Sicuramente lo spazio alla Hyundai i30 non manca. E' lunga più di 4 metri e larga poco meno di 2 metri. Le generose dimensioni vanno a vantaggio dell'abitabilità interna. Sia per il guidatore che per i suoi ospiti, c'è spazio a sufficienza per testa e gambe dei passeggeri posteriori, con il divanetto posteriore bello comodo, certamente per due, un po' meno per tre. Soprattutto se il terzo incomodo si siederà al centro del divanetto posteriore benedirà la mancanza del tunnel centrale e così riuscirà a muovere un po' il piede ma al contempo chiederà un po' più di agio per le sue spalle. Per i passeggeri posteriori manca la presa USB. Presenti invece le bocche dell'aria regolabili dai vostri ospiti. E se invece dietro ci sono i bimbi che giocano e continuano a chiederti "Siamo arrivati?". Basta azionare il comando magico e tac ecco una bella vista del paesaggio grazie al tettuccio panoramico a scomparsa. Meno piagnistei e più bocche aperte per guardare il paesaggio montano. Con buona pace dei vostri ricorrenti mal di testa dei week end. 

ALLA GUIDA Se sei un papà racing, dalla guida sportiva, forse la Hyundai i30 Wagon non fa proprio per te. Lei predilige una guida più composta. Lo sterzo è lineare, ideale per le curve dolci. La Hyundai bisogna accompagnarla nelle curve non buttarla tra i tornanti. Se sei uno che guida con il coltello tra i denti non avrai dallo sterzo il giusto feedback. Le sospensioni sono morbide e colmano bene ogni imperfezione dell'asfalto. Puoi stare tranquillo, quel pavé non ti darà più fastidio alla schiena. Con buona pace della tua ernia.

CAMBIO E MOTORE Qualsiasi sia la modalità di guida impostata, Eco, Normal e Sport, il cambio automatico DCT a 7 rapporti accompagna fedelmente il motore diesel 1.6CRDi da 136CV. Come va il motore? Ha una bella coppia, spinge bene ai bassi e continua a spingere fino al successivo cambio di marcia. E' pure fluido e silenzioso. L'unico neo che ho trovato è un fastidioso turbo lag nelle ripartenze da fermo ma imputerei le partenze rallentate più al cambio assonnato (solo in questa condizione) piuttosto che al dieselone.

METTILA LI' Il parcheggio? Non preoccuparti Gino, con le dimensioni così generose lo so che non è facile trovare parcheggio, ma una volta individuato lo spazio necessario, entrarvici è un gioco da ragazzi grazie ai sensori di parcheggio frontali e alla retrocamera posteriore, chiara e in HD. Con buona pace degli appuntamenti dal carrozziere per nascondere quelle brutte e antiestetiche strisciatine.

TECH COME SE NON CI FOSSE UN DOMANI Se sei un papà tech, la dotazione tecnologica della Hyundai i30 Wagon ti piacerà. Dimentica le cartine stivate nel portadocumenti. Il sistema di infotainment da 8" pollici ha un navigatore chiaro e preciso nelle indicazioni con gli aggiornamenti assicurati vita-natural-durante della macchina, dalla stessa Hyundai. Con buona pace di tutti cavi e cavetti che prima ti servivano per collegare Google Maps o Waze alla macchina. Dotazione tecnologica di primo pelo anche per quanto riguarda gli aiuti alla guida grazie al pacchetto Safety plus. Frenata autonoma d’emergenza con riconoscimento veicoli e pedoni, Sistema di monitoraggio angoli ciechi, sistema di rilevazione dei limiti di velocità, Airbag ginocchia guidatore e Advanced Smart Cruise Control. Hai tutto quello che ti serve per guidare tranquillo. A tutto vantaggio della tua sicurezza e quella della tua famiglia.

CON STILE Capitolo consumi. Nella guida a ciclo misto ho consumato 8,4 litri ogni 100 chilomentri mentre nel ciclo autostradale il consumo è sceso a 7,5 litri. Il prezzo? Per portarsi a casa la Hyundai i30 Wagon in prova, con motore 1.6CRDi 136CV 7DCT in allestimento STYLE – versione top di gamma – con l’aggiunta di Safety Pack, tetto elettrico panoramico e radio con ricezione DAB, l'assegno da staccare deve aver su scritto 30.000 euro. Per spendere un cicinin di meno. La Hyundai i30 Wagon è offerta dal mese di aprile a 14.750 euro nella versione Classic 1.4 100 CV. Per ulteriori informazioni vi invito cliccare sul nostro listino.


TAGS: test drive hyundai i30 Hyundai i30 Wagon hyundai 2018