Autore:
Marco Rocca

CHE TENTAZIONE GLE o GLE Coupé? Metti caso che il buon padre di famiglia sia in procinto di cambiare l’auto con una Mercedes GLE (che, per chi ancora non lo sapesse, è la sostituta della vecchia ML). Metti poi che, a un certo punto, sempre il buon padre di famiglia si faccia ingolosire anche dalle linee sportive della GLE Coupé. Da non dormirci la notte, rimuginando sul dubbio GLE o GLE Coupé? Praticità o sportività? Avrò lo spazio che mi serve per tutta la famiglia? Le ho provate entrambe in rapida sequenza e credoi di avere qualche consiglio da dare.

GEMELLI DIVERSI Le due sorellone sono uguali (o quasi) nel nome, eppure profondamente diverse nella carrozzeria. La prima è la classica SUV. Forme imponenti, finestratura grande e bagagliaio che non teme nemmeno le mountain bike dei pargoli. La seconda invece, che poi è la novità di quest’anno per la Stella, si inserisce in quel segmento inventato circa otto anni fa dalla BMW X6. Finestrini bassi, linea muscolosa, insomma un carattere forte per non passare certo inosservati. Del resto lo spot americano la immagina come anello di congiunzione tra la AMG GT e la inossidabile Classe G. GLE e GLE Coupé condividono lo stesso pianale, trazione 4Matic e cambi a 7 o 9 rapporti sono gli stessi, ma hanno misure leggermente diverse.

GIGANTI DELLA STRADA Metro alla mano, inizio la misurazione. Quattro metri e 82 di lunghezza per 1 metro e 80 di altezza per 1 metro e 94 di larghezza se chiamiamo in causa la GLE. Per la Coupé, invece, ci sono 8 centimetri in più in lunghezza, 6 in larghezza e meno 7 in altezza del tetto. Numeri che, pur essendo maggiori, non si traducono però in spazio in più per la GLE Coupé.

QUESTIONE DI STILE Se è vero che quest’ultima è arrivata sul mercato con il solo scopo di rompere le uova nel paniere alla X6, è anche vero che ha evitato quegli errori di gioventù dell’acerrima avversaria con l’Elica sul cofano. Tanto per cominciare ci sono 5 posti e non 4 come qualcuno ebbe a pensare. Certo, l’ingresso ai posti dietro non è dei più generosi cosi come lo spazio sopra le teste per i più alti e, probabilmente, la suocera ottantenne avrà il suo bel da fare prima di accomodarsi sui sedili posteriori. Del resto è lo scotto da pagare per sfoggiare con gli amici una linea così appariscente.

QUESTIONE DI PRATICITA’ Diverso il discorso sulla GLE classica. Posto che l’altezza da terra è simile su entrambe, grazie alla carrozzeria più vicina a quella di una wagon che di una coupé, la grossa SUV offre più agio alle teste degli occupanti. La sensazione è quella di avere più possibilità di movimento in abitacolo.

QUI VISIBILITA’ Già che siamo a bordo, salta fuori anche un confronto sulla visibilità dal posto di guida. Al volante delle GLE Coupé sembra di guardare la strada dalla visiera di un casco integrale. Scherzi a parte, la forma da coupé filante non risparmia nemmeno la visibilità posteriore. Il lunotto piccolo vi farà benedire di aver nella dotazione di serie sensori di parcheggio e telecamera posteriore. Più facile la percezione degli ingombri sulla GLE, grazie a parabrezza e lunotto più generosi e meno inclinati.

QUI BAGAGLIAIO E arriviamo al punto saliente, che può fare la differenza per chi ha famiglia: il bagagliaio. Iniziamo dal mero dato sulla capienza. 690/2010 per la GLE, 650/1720 per la GLE Coupé. Valige, trolley, rigidi o morbidi che siano e chi più ne ha più ne metta, ci stanno su entrambe. Del resto la differenza è di soli 40 litri. Ecco perché la questione si gioca tutta sulla conformazione del vano. Portare la bici non è un problema sulla GLE, inizia a diventare più azzardato sulla Coupé. Caricare oggetti pesanti, poi, in questo caso vuol dire doverli alzare fin quasi all’altezza della vita prima di riporli in un vano di carico dalla soglia tutt’altro che a filo del vano. Senza contare che i due grossi montanti rendono la forma del bagagliaio meno regolare rispetto alla GLE. Ad ogni modo, i sedili reclinabili 40/60 (per entrambe) creano un vano di carico praticamente piatto e lungo a sufficienza per stivare una cassettiera.

QUI PREZZO Al di là di queste considerazioni, c’è anche il fattore prezzo. Tra le due sorelle ballano circa 10mila euro (70mila contro poco meno di 60mila per la GLE liscia) per la motorizzazione d’ingresso a gasolio. Tirando le somme, quindi, la scelta dipende dalle proprie esigenze o meglio, da quelle della famiglia. Se avete necessita di portate oggetti ingombranti, la GLE sarà vostra cara alleata. Se invece proprio non riuscite a toglierle lo sguardo di dosso, lasciatevi pure sedurre dalla GLE Coupé. Di spazio ce n’è, sia chiaro, solo che è distribuito in maniera un filo meno funzionale a tutto vantaggio di una linea che cattura. Se avete famiglia, comunque, già sapete come va a finire: l’ultima parola spetta alla moglie... 


TAGS: mercedes gle Mercedes GLE Coupé prove auto 2015